Fernanda Romagnoli: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
Nessun oggetto della modifica
 
*'' Ma i libri, in fila silenziosi, l'ali | serrate al dorso, sognano di me.'' (da ''Tiepido tè, p. 70)
*''Quando sarò memoria, in quale età | degli occhi tuoi salirò a galla. Giovane, | fra i tuoi giochi in ginocchio, per avere | il tuo viso a livello del mio. | O come oggi mi vedi, dall'altezza | del ramo terminale ove fiammeggi.'' (da ''Tra fuoco e cenere'', p. 81)
*''Mi reincarno, | fino a giungere figlia ove mia madre | s'appressava a sfiorire - ancora bella - | nell'ombra del mio crescere impaziente | crudele perentorio: | ma dolcissimo a lei.'' (da ''Imparando a lei'', p. 175)
*''Verità - nel mistero intraveduta: | immagine riflessa, non sostanza. | Come un vetro di maggio | che si spalanca e richiude | porta dentro un riverbero, la perla | d'un uccello che trilla.'' (da ''In agguato'', p. 184)
 
Utente anonimo

Menu di navigazione