Differenze tra le versioni di "Jean Giraudoux"

Jump to navigation Jump to search
nessun oggetto della modifica
'''Jean Giraudoux''' (1882 - 1944), scrittore e commediofrago francese.
*Il privilegio dei grandi è vedere le disgrazie da una terrazza.
*Non esiste modo migliore di esercitare l'immaginazione che lo studio della legge. Nessun poeta mai interpreterà la natura così liberamente come un avvocato la verità.
*La bellezza è spesso la prima ad ad avere notizie dei vizi del mondo.
*Gli eroi sono uomini che glorificano la vita che non possono sopportare più a lungo.
*Finché la [[guerra]] sarà in atto, sarà difficile trattenere i poeti. La rima è il tamburo più realistico.
*È strano come la gente che ti aspetta spicchi molto meno della gente che tu stai aspettando.
*Il [[cavallo]], come ognuno sa, è la parte più importante del cavaliere.
*Un uomo solo con la [[gloria]] è già una bella stupidaggine. Una donna sola con la gloria, è ridicola.
*Si parla di [[miracolo]] quando Dio batte i suoi record.
*Il plagio è la base di tutte le letterature, eccettuata la prima, peraltro ignota.
*La principale difficoltà con le [[donne]] oneste non è sedurle, è portarle in un luogo chiuso. La loro virtù è fatta di porte semiaperte. (da ''Anfitrione'')
 
[[Categoria:ScrittoriDrammaturghi e commediografi|Giraudoux, Jean]]
[[Categoria:Scrittori francesi|Giraudoux, Jean]]
42 716

contributi

Menu di navigazione