Differenze tra le versioni di "Lev Tolstoj"

Jump to navigation Jump to search
672 byte aggiunti ,  11 anni fa
m (Bot: Modifico: eo:Lev Tolstoj)
==Citazioni di Lev Nikolaevič Tolstoj==
*Com'è bella, com'è meravigliosa la [[vecchiaia]]! Non ci sono più desideri, né passioni, né la minima agitazione, né vanità! (citato in Victor Lebrun, ''Devoto a Tolstoj'', Lerici editori, Milano 1963, p. 99)
*[[Dio]] è quell'infinito Tutto, di cui l'uomo diviene consapevole d'essere una parte finita. Esiste veramente soltanto Dio. L'uomo è una Sua manifestazione nella materia, nel tempo e nello spazio. Quanto più il manifestarsi di Dio nell'uomo (la [[vita]]) si unisce alle manifestazioni (alle vite) di altri esseri, tanto più egli esiste. L'unione di questa sua vita con le vite di altri esseri si attua mediante l'amore. Dio non è amore, ma quanto più grande è l'amore, tanto più l'uomo manifesta Dio, e tanto più esiste veramente. (citato in Igor Sibaldi, ''Cronologia'', in Lev Tolstoj, ''Tutti i racconti'', volume primo, Mondadori, Milano 1991, pp. CXIX-CXX)
*Eroe del racconto, eroe che io amo con tutta l'[[anima]] e che ho sempre cercato di riprodurre in tutta la sua [[bellezza]], e che sempre è stato, è e sarà meraviglioso, eroe del mio racconto è la [[verità]]. (da ''I racconti di Sebastiopoli'')
*I [[Cavallo|cavalli]] compiangono solamente sé stessi o, di tanto in tanto, solamente coloro nella cui pelle riescono a immaginarsi senza fatica. (da ''Colstomer, Storia di un cavallo'')

Menu di navigazione