Luc de Clapiers de Vauvenargues: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
→‎Senza fonte: svuoto: le frasi di Vauvenargues sono sostanzialmente tutte uguali, e sono già citate fin troppe massime, che quindi dovrebbero essere adeguatamente rappresentative
(→‎Senza fonte: svuoto: le frasi di Vauvenargues sono sostanzialmente tutte uguali, e sono già citate fin troppe massime, che quindi dovrebbero essere adeguatamente rappresentative)
*Il [[pubblico]] non ha l'obbligo di essere grato alle persone senza talento della fatica che fanno a scrivere. (da ''Pensieri diversi'')
*Per sapere se un pensiero è nuovo, non c'è che un mezzo: esprimerlo con la massima semplicità. (da ''Pensieri diversi'')
 
===Senza fonte===
{{Senza fonte}}
*Coloro che disprezzano l'uomo non sono grandi uomini.
*Il [[bisogno]] avvelena i mali che non può guarire.
*La [[coscienza]] è la più mutevole delle regole.
*La [[ragione]] ci trae in inganno più spesso della natura.
*L'[[onestà]], che ai mediocri impedisce di raggiungere i loro fini, per gli abili è un mezzo di più per riuscire.
*Nessuno è più esposto all'errore di chi agisce soltanto per riflessione.
*Si dicono poche cose solide, quando si cerca di dirne di straordinarie.
*Talvolta i nostri difetti ci legano l'uno all'altro tanto strettamente quanto la virtù stessa.
 
==''Riflessioni e massime''==

Menu di navigazione