Differenze tra le versioni di "Ciriaco de Mita"

Jump to navigation Jump to search
Nessun cambiamento nella dimensione ,  10 anni fa
m
Automa: Sostituzioni normali automatiche di errori "tipografici".
m (Automa: Sostituzioni normali automatiche di errori "tipografici".)
'''Ciriaco de Mita''' (1928 – vivente), politico italiano.
 
*Siamo diventati un [[Paese]] che non pensa, non cresce, non ha più speranza e affoga nella amoralità, che è peggio dell'immoralità. (citato in ''Corriere della Serasera'', 11 luglio 2010)
*Qualcuno si stupirà, ma non ho pregiudiziali nemmeno verso [[Antonio Di Pietro|Di Pietro]]. Sempre che si liberi dal delirio di essere il giudizio di [[Dio]]. (citato in ''Corriere della Serasera'', 11 luglio 2010)
 
{{intestazione|Intervista di Monica Guerzoni, ''[http://www.corriere.it/politica/10_gennaio_08/demita_93734076-fc1f-11de-98e4-00144f02aabe.shtml «Giusto riabilitare Craxi. Era parte di un sistema»]'', ''Corriere della Serasera'', 8 gennaio 2010}}
*Dico di sì, con grande convinzione<ref>Alla proposta di intitolare a Craxi una via di Milano.</ref>. A dieci anni dalla morte aprire una riflessione sulla vicenda umana e politica di [[Bettino Craxi]], più che opportuno, forse, è necessario.
*Le motivazioni che vengono avanzate da chi si oppone rafforzano la mia convinzione. La lettura giustizialista della vicenda politica è inadeguata, la crisi non è stata risolta e anzi si è aggravata. Non possiamo cambiare i fatti, ma dobbiamo interrogarci per restituire al personaggio la sua dimensione politica. Col senno di poi bisogna convenire che è sbagliato leggere l'esperienza dell'uomo politico Craxi come quella di un criminale latitante. Deve essere riconosciuto come un protagonista della nostra storia politica. Non è stato una comparsa, aveva in testa un disegno.
69 545

contributi

Menu di navigazione