Giuseppe Marello: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
(links)
(→‎Scritti: links)
*Il [[Dio|Signore]] ci ha fatto più benefici dei capelli che abbiamo in capo.
*Il soverchio attaccamento ai nostri giudizi è il primo impedimento alla perfezione.
*Il [[tempo]] è gioiello che oggi ha un prezzo inestimabile, domani non più.
*In montagna chi sta diritto e si espone al vento cade; chi invece si stende a terra non viene travolto. Nelle [[tentazione|tentazioni]] ci vuole [[umiltà]].
*In una società dove non si santifica la domenica ogni cosa va in rivoluzione.
*Le due ali per volare in Paradiso sono la [[purezza|purità]] e l'[[umiltà]].
*Maria SS. è la via per andare a Gesù: tutti i santi furono devoti di Maria.
*Meditiamo i [[sacramento|sacramenti]] ed avremo le norme infallibili del nostro vivere.
*Niuno è tale da chiudere la serie delle idee in nessuna materia.
*Noi dobbiamo servire Dio per una necessità, per escludere la servitù del demonio.
*Non aspettare domani ad accorgerti del male di oggi.
*Non bisogna muovere la lingua, cuore o piede senza prima consultare lo Spirito Santo.
*Quando hai meno volontà di proferir parola allora è tempo di parlare.
*Quando il demonio ci molesta non dobbiamo avere paura, basta dare la mano all'angelo custode.
*Quando si deve trattare con il [[prossimo]] prendere dalla parte dove non c'è [[amor proprio]].
*Quando siamo tribolati facciamo quello che consiglieremmo agli altri.
*Sbendare le ferite per vedere se guariscono è una sciocchezza.
*[[Semplicità]] è anche stare a sentire per mezz'ora una persona che dia i nervi.
*Se tanto amore portano le madri terrene alla loro prole, quale amore porterà a noi [[Maria]], che tanto amava il suo Gesù e, ciononostante, lo ha dato alla morte per noi?
*Sollevando le anime del [[Purgatorio]] ci rendiamo debitore il Signore.

Menu di navigazione