Differenze tra le versioni di "Woody Allen"

Jump to navigation Jump to search
m
*Se un mio film riesce a far sentire infelice una persona in più, allora sento di aver fatto il mio lavoro. (citato in ''Portala al cinema'', p. 160)
*Sono a casa, seduto davanti alla Tv, quando il telefono suona e una voce dall'altra parte dice: «Mr Allen, gradirebbe essere l'uomo vodka di quest'anno?» <br>E io rispondo: «No, Woody Allen è un artista e non fa pubblicità, non è un ruffiano, non beve vodka e se lo facesse non berrebbe la vostra!» E lui: «Peccato, paghiamo cinque milioni di dollari.» <br>E io dico: «Attenda in linea, prego, le passo il signor Allen». (dall'album ''stand-up comedy''. Il libro ''Citarsi addosso'' è la traduzione di ''Without Feathers'', che non conteneva questo sketch. Se è stata inclusa solo nella versione italiana, citare racconto e pagina)
*Su [[Carla Bruni]] nel mio nuovo film hanno scritto un mucchio di falsità... Mi chiedo se lo fanno anche sull'Afghanistan. (Dall'intervista di [[Dave Itzkoff]], ''La fede secondo Woody'', "La Repubblica", 18 settembre 2010, 62)
*Dio è morto, [[Karl Marx|Marx]] è morto, e io mi sento poco bene.<ref name="fontanini">Citato in Franco Fontanini, ''Piccola antologia del pensiero breve'', Liguori Editore, 2007, ISBN 978-88-207-4128-0</ref>
*Il mondo si divide in buoni e i cattivi. I buoni dormono meglio, ma i cattivi, da svegli, si divertono molto di più.<ref name="fontanini"/>
64

contributi

Menu di navigazione