Differenze tra le versioni di "Ermete Trismegisto"

Jump to navigation Jump to search
tavola smeraldina
m (Automa: Sostituzioni normali automatiche di errori "tipografici".)
(tavola smeraldina)
'''Ermete Trismegisto''' o '''Mercurio Termassimo''', '''Ermete Thoth''' egizio (Hermes il tre volte grande), persona legata all'ermetismo e all'esoterismo dell'antichità greca.
 
==Citazioni==
*Ascoltate voi stessi e guardate nell'Infinito e dello Spazio e del Tempo. Là echeggiano il canto degli Astri, la voce dei Numeri, l'armonia delle Sfere.<br>Ogni sole è un pensiero di Dio e ogni pianeta un modo di questo pensiero. È per conoscere il pensiero divino, anime, che voi scendete e risalite penosamente la via dei sette pianeti e dei loro sette cieli.<br>Che cosa fanno gli astri? Che cosa dicono i Numeri? Che cosa volgono le Sfere? O anime perdute e salvate, essi dicono, essi cantano, essi volgono i vostri destini! (da ''Frammenti''; citato in Edouard Schuré, ''I grandi Iniziati'', traduzione di Maria Grazia Meriggi, BUR, Milano 1991)
*Nell'impossibilità di creare un'[[anima]] per animare i simulacri degli dei, si invocano le anime dei dèmoni e degli angeli e le si collocano nelle immagini sacre, con il fine che grazie a queste anime gli idoli abbiano il potere di fare il bene e il male. (citato in [[Pierre Klossowski]], ''Simulacra. Il processo imitativo nell'arte'', a cura di Aldo Marroni, Mimesis, Milano 2002, p. 111)
 
===''Tavola smeraldina''===
<poem>La [[verità]] è senza menzogna, è certa è autentica.
Ciò che è sotto è identico a ciò che è sopra e ciò che è sopra è identico a ciò che è sotto; questo permette di penetrare le meraviglie dell'unità.
Tutte le cose derivano da sempre dall'[[Monismo|Uno]], dal Logos dell'Uno; così tutte le cose sono state create dall'Uno, in conformità.
Suo padre è il [[Sole]], sua madre la [[Luna]]. Il Vento lo portò nel suo grembo. La Terra è la sua nutrice.
Costui è il padre di ogni realizzazione in tutto il mondo.
Il suo potere è totale quando si è mutato in terra.
Separerai la terra dal fuoco, l'impalpabile dal compatto, ma con delicatezza e con grande attenzione.
Sale dalla terra al cielo e poi ridiscende sulla terra, e associa il potere di quanto è sopra e di quanto è sotto. Così avrai la gloria di tutto il mondo e ogni tenebra si allontanerà da te.
Questa potenza è potente più di tutta la potenza, perché dominerà ogni cosa impalpabile e penetrerà ogni cosa solida.
Così il [[mondo]] fu creato.
Da qui sorgeranno mirabili corrispondenze; questa è la loro regola.
Per questo io sono chiamato Ermete tre volte Grande, perché io governo le tre parti della saggezza del mondo tutto.
Si è concluso quanto io ho detto circa l'azione del Sole.<ref>Da ''[http://www.riflessioni.it/alchimia/tavola-di-smeraldo-02.htm Riflessioni sull'alchmia, 2/11]'', traduzione Feberoli del testo latino riportato dal Kopp (XIX secolo).</ref></poem>
 
==Citazioni su Ermete Trismegisto==
*«Ermetico» ha significato d'assoluta chiusura ed è aggettivo che proviene dal nome greco di una divinità, Ermete Trimegisto, divinità adorata nell'[[Egitto]] quando, dopo [[Alessandro Magno]], subì l'influenza della civiltà greca. Si diceva che Ermete Trimegisto fosse l'inventore dell'alchimia e che saldasse i suoi vasi di vetro con lo stesso vetro liquefatto, un po' come avviene oggi con le nostre fiale d'iniezione. ([[Umberto Marvardi]])
 
==Note==
<references />
 
==Altri progetti==
28 470

contributi

Menu di navigazione