Fernanda Romagnoli: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
m
nessun oggetto della modifica
m (Automa: Sostituzioni normali automatiche di errori "tipografici")
mNessun oggetto della modifica
*''Chi [[amico]] ti chiama – è beato. | Felice colei che ogni giorno | ti parla ti tocca | ti dorme a lato''. (da ''Cristallo di rocca'')
 
*{{NDR|Dedicata a [[Gianni Rivera]]}} ''Come spenti | passano i vinti, passa il vittorioso | manipolo, ridente pur se stanco. | E in mezzo, lui, che ancora la tribuna | vibra al suo nome, echeggia la collina. | A testa china, assorto, | la dolce nuca ersuta di sudore, | l'ecchimosi, lo strappo sulla maglia''. (da ''Giovane campione'', {{NDR|[[Gianni Rivera]], cui è dedicata}})
 
*''Ma "vecchio" che significa, poeta, | per te che ricominci ad ogni sguardo | da settant'anni, per l'inesausto slancio | della radice, la sua storia d'anelli | su per il legno, verso la cima, dove "bisbigliano gli uccelli" e fanno a giorno le costellazioni | dell'anima''. (da ''Per il poeta malato'', dedicata a [[Nicola Lisi]])

Menu di navigazione