Differenze tra le versioni di "Georg Christoph Lichtenberg"

Jump to navigation Jump to search
sfid
m (r2.7.3) (Bot: Aggiungo hr:Georg Christoph Lichtenberg)
(sfid)
 
*La molta lettura ci ha portato una barbarie evoluta. <ref name="multi">{{Rif|2}}</ref>
 
==Senza fonte==
{{senza fonte}}
 
*Affettazione è una gran bella parola quando qualcuno non vuole confessare quello che nondimeno vorrebbe credere di se stesso.
*Che l'uomo sia la creatura più nobile può anche essere dedotto che nessun'altra creatura ha contestato il suo primato.
:Che l'uomo sia la più abile creatura del mondo, lo si può dedurre dal fatto che nessun'altra creatura lo ha mai contraddetto in proposito.
*Chi è innamorato di sé, avrà nel suo amore almeno il vantaggio di non incontrare molti rivali.
:Chi è innamorato di se stesso ha il grande vantaggio di avere pochi concorrenti.
*Di tutte le invenzioni dell'uomo dubito che ve ne sia qualcuna più facilmente realizzata di quella del [[Paradiso]].
*Ho potuto constatare molto chiaramente che sono spesso di una certa opinione quando vado a letto e di un'altra quando mi alzo.
*I geni aprono le strade, i begli spiriti le appianano e le abbelliscono.
*Il dubbio non deve essere niente più che vigilanza, altrimenti può diventare pericoloso.
*Il gran leggere ci ha portati a una colta barbarie.
*Il ricevere applausi per opere che non richiedono tutte le nostre facoltà ostacola il nostro progresso verso il perfezionamento dello spirito: di solito significa che, d'allora in poi, staremo fermi.
*L'uomo può essere trovato nella ragione, Dio nella passione.
*La [[malattia]] è la più grande imperfezione dell'uomo.
*La più perfetta delle scimmie non può disegnare un'altra scimmia; solo l'uomo è in grado di farlo, e solo l'uomo pensa che tale abilità sia un segno di superiorità.
*La virtù premeditata non è degna di valore.
*Le verità più pericolose sono le verità distorte delicatamente.
*Non abbiamo parole per parlare di saggezza con gli stupidi. Chi intende capire il saggio è saggio di per sé.
*Per la maggior parte della gente il non credere ad una cosa è basato sulla fede cieca in qualche altra cosa.
*Prima dobbiamo credere, e allora crederemo.
*Se hai l'intenzione di costruire qualcosa nell'aria è meglio costruire castelli che case di carta.
*Senza il buon senso non c'è vera virtù.
*Un insegnante di scuola oppure un professore non può educare i singoli, ma solo le specie.
*Un [[libro]] è uno specchio: se una scimmia vi guarda non è probabile che esso rifletta un apostolo.
*Una volta che conosciamo le nostre debolezze esse cessano di farci del male.
 
==''Lo scandaglio dell'anima''==
26 208

contributi

Menu di navigazione