Differenze tra le versioni di "Luigi Silori"

Jump to navigation Jump to search
1 759 byte aggiunti ,  7 anni fa
aggiunti incipit e fonti
(aggiunta citazione e fonte)
(aggiunti incipit e fonti)
===''Ping-pong e vecchie glorie''===
Nel tempo al quale si riferiscono questi personali e modesti ricordi, il gioco del ping-pong (nobile gioco, come tutti sanno) non era ancora assurto ai fastigi della grande diplomazia internazionale: allora era un gioco e nulla più, senza implicazioni politiche, senza le speranze di un mondo quasi del tutto disperato. Non è escluso, anzi, che allora il ping-pong fosse considerato dai più un gioco di categoria inferiore, una specie di innocente passatempo per ragazzi, un'attività agonistica buona per i circoli parrocchiali e gli stabilimenti balneari.
 
===''Le «case chiuse» di guerra - La «casa» di Atene''===
Sarà bene ch'io avverta subito il lettore che non ho alcuna intenzione di portare ulteriori contributi cronachistici - o, peggio ancora, scandalistici - alla nota e vessata questione dell'Armata Sagapò. Assolutamente: nessuna intenzione. Le vicende amatorie dell'XI Armata, dimorante per lunghi mesi sul suolo greco, hanno già sufficientemente impegnato, a suo tempo, giornalisti, avvocati e militari di carriera; hanno provocato polemiche accese, precisazioni, processi clamorosi. Dunque, parlerò d'altro.
 
===''I fratelli''===
Ogni volta che sento in bocca questo sapore di sangue, mescolato all'aceto che il Ganassa mette sempre nella spugna per tirarmi su in quei rapidissimi sessanta secondi; ogni volta che, verso la fine dell'incontro, mi fanno male gli zigomi e le tempie, e le palpebre sono gonfie di lacrime rientrate e di sangue pestato, non posso fare a meno di pensare a Franco. Lui, anche se fatica e si impegna nel suo mestiere, non ha mai la faccia tumefatta e i muscoli delle braccia e dello stomaco tutti indolenziti per giorni e giorni, come succede a me. Lui non si alza alle sei del mattino (...). Io e Franco siamo fratelli quasi coetanei, eppure le nostre sorti sono così diverse ...
 
== Citazioni su Luigi Silori ==
==Bibliografia==
*Luigi Silori, ''La gran vecchia'', Bietti Editore, 1969.
*Luigi Silori, ''Ping-pong e vecchie glorie''; in LuigiL. Silori, [[Giovanni Arpino]], [[Gianni Brera]], [[Dino Buzzati]], [[Achille Campanile]], [[Piero Chiara]] e altri, ''I racconti dello sport'', Arnoldo Mondadori Editore, 1972.
*Luigi Silori, ''Le «case» di guerra - La «casa chiusa» di Atene'', in L. Silori, [[Giancarlo Fusco]], [[Alberto Bevilacqua]], [[Dino Buzzati]], [[Mino Maccari]], [[Mario Soldati]], [[Cesare Zavattini]] e altri, ''Quando l'Italia tollerava'', Canesi Editore, 1965
*Luigi Silori, ''I fratelli''; in L. Silori, [[Giovanni Arpino]], [[Italo Calvino]], [[Alberto Bevilacqua]], [[Manlio Cancogni]], [[Libero Bigiaretti]], [[Domenico Rea]] e altri, ''Racconti di sport'', Garzanti, 1974.
 
==Note==
36

contributi

Menu di navigazione