Differenze tra le versioni di "Karl Popper"

Jump to navigation Jump to search
m (→‎''Congetture e confutazioni'': correzioni minori using AWB)
(→‎Citazioni di Karl Popper: piccoli fix, sfid)
*Chiunque ha tentato di creare uno [[Stato]] perfetto, un paradiso in terra, ha in realtà realizzato un [[inferno]]. (da ''Rivoluzione o riforme?'')
*Il metodo della scienza è razionale: è il migliore che abbiamo. Perciò è razionale accettare i suoi risultati; ma non nel senso di confidare ciecamente in essi: non sappiamo mai in anticipo dove potremmo essere piantati in asso. (da ''Poscritto alla logica della scoperta scientifica'', a cura di Alberto Arosi, W.W. Bartley e Roberto Festa, traduzione di Margherita Mancini e Sabrina Benzi, Il Saggiatore)
*La ricerca della verità è possibile soltanto se parliamo chiaramente e semplicemente ed evitiamo tecnicismi e complicazioni non necessari. Dal mio punto di vista, mirare alla semplicità e alla chiarezza è un dovere morale degli intellettuali: la mancanza di chiarezza è un peccato e la pretenziosità è un delitto. (da ''La scienza la filosofia e il senso comune'', Armando Editore, 2005, p. 27)
*La [[storia]] dell'[[evoluzione]] suggerisce che l'[[universo]] non abbia mai smesso di essere creativo o «inventivo». (da Karl Popper, [[John C. Eccles]], ''L'io e il suo cervello'', a cura di Barbara Continenza, traduzione di Giuseppe Mininni, Armando Editore, 2001)
*Nessuna [[società]] può predire scientificamente il proprio futuro livello di conoscenza.
*Ogni qualvolta una [[teoria]] ti sembra essere l'unica possibile, prendilo come un segno che non hai capito né la teoria né il problema che si intendeva risolvere. (da ''Conoscenza oggettiva: un punto di vista evoluzionistico'')
*{{NDR|Quando emigrò in Nuova Zelanda}} Mi apparve chiaro che la [[democrazia]] come istituzione – anche la democrazia britannica – non è fatta per combattere il totalitarismo; era particolarmente triste rendersi conto che con tutta evidenza c'era un solo uomo – Winston Churchill – che comprendesse ciò che stava accadendo e nessuno aveva per lui neanche una buona parola. (citato in Ralf Dahrendorf, ''Erasmiani'', traduzione di M. Sampaolo, p. 155)
*Se un lettore coscienzioso trova che un passaggio è oscuro, questo deve essere riscritto. (da ''La ricerca non ha fine'', traduzione e cura di Dario Antiseri, Armando Editore, 1997)
*Tutta la conoscenza umana rimane fallibile, congetturale. Non esiste nessuna giustificazione [o ''verificazione''] compresa, beninteso, nessuna giustificazione [o ''verificazione''] definitiva di una confutazione. (da ''Poscritto alla logica della scoperta scientifica'')
 
===Attribuite===
*All'[[uomo]] irrazionale interessa solamente avere [[ragione]]. All'uomo razionale interessa imparare.
 
==''Congetture e confutazioni''==

Menu di navigazione