Modifiche

Jump to navigation Jump to search
nessun oggetto della modifica
 
*A differenza dei cani, molti gatti non desiderano conoscere cosa sta oltre le mura [...]. Il gatto ha dunque scelto il regno degli uomini [...]. Ma vive dentro questo regno come se fosse separato e difeso da una sottile e infrangibile parete di vetro. Non comprenderà mai i nostri dolori come li comprende un cane: il quale, dominato dal suo meraviglioso istinto mimetico, capisce cosa avviene nel nostro cuore con una simpatia che nemmeno un uomo possiede. ([[Pietro Citati]])
*A Milano, diciamo la verità, i cani hanno oramai raggiunto una solida posizione morale. [...] Noi {{NDR|gatti}}, come categoria sociale, siamo quasi completamente trascurati. [...] Che conta la nostra intelligenza, che non ostentiamo puerilmente come i cani? ([[Dino Buzzati]])
*Il bambino [...] nemmeno può, come il semplice animale, come il cane e il gatto, far da confidente ai dolori solitari. ([[Charles Baudelaire]])
*Mettete a confronto un bambino, un cucciolo di cane e un micino con un improvviso pericolo; il bambino chiederà immediatamente aiuto, il cagnolino si prostrerà in abietta sottomissione per l'incombente evento e il gatto gonfierà il suo sottile corpo per una strenua resistenza. ([[Saki]])

Menu di navigazione