Lettura: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
353 byte aggiunti ,  6 anni fa
nessun oggetto della modifica
(+1)
Nessun oggetto della modifica
*La mente deve essere formata con una lettura attenta e profonda, non con la lettura di molti libri. ([[Marco Fabio Quintiliano]])
*La prima cosa che la lettura insegna è come stare da soli. ([[Jonathan Franzen]])
*Le letture e l'esperienza di vita non sono due universi ma uno. Ogni esperienza di vita per essere interpretata chiama certe letture e si fonde con esse. Che i libri nascano sempre da altri libri è una verità solo apparentemente in contraddizione con l'altra: che i libri nascano dalla vita pratica e dai rapporti tra gli uomini. ([[Italo Calvino]])
*Leggendo non cerchiamo idee nuove, ma pensieri già da noi pensati, che acquistano sulla pagina un suggello di conferma. Ci colpiscono degli altri le parole che risuonano in una zona già nostra – che già viviamo – e facendola vibrare ci permettono di cogliere nuovi spunti dentro di noi. ([[Cesare Pavese]])
*Leggere è sentirsi posseduti; essere assaliti da un raptus e invasi da un démone, al punto che a volte penso che ficcare il naso in un libro sia un'operazione contro natura, nei limiti in cui al [[Giacomo Leopardi|Leopardi]] estremo sembrava contro natura non dico l'intelligenza, ma il pensiero. ([[Cesare Garboli]])

Menu di navigazione