Mafonso: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
140 byte rimossi ,  6 anni fa
questo non l'ha detto, è solo il titolo di un articolo; wikificare
Nessun oggetto della modifica
(questo non l'ha detto, è solo il titolo di un articolo; wikificare)
{{w|Fonti riportate in maniera in precisa; sezione ''Citazioni su Mafonso'' non a norma, non si capisce neanche chi sia l'autore delle citazioni}}
[[File:Mafonso.JPG|thumb|Mafonso]]'''Marino Alfonso''', noto come '''Mafonso''' (1948 - vivente), pittore e scultore italiano.
 
*Postmoderno sarai tu io sono Mafonso.<ref>Da ''Le grandi strade piene'', intervista di Enzo Battarra, ''Monografia per la personale al Museo Saint Paul de Vance Nizza a cura di Sanda Orienti ed Emilio Villa'', 1982.</ref>
*La mia ricerca culturale in questi ultimi tempi si è orientata verso possibili soluzioni di spazi ideali. Tali spazi sono occupati da segni che hanno una vita propria inquanto non rappresentono, ma sono. In altre parole la mia vorrebbe essere la traduzione in forma di esperienze mentali. Per quanto riguarda poi l'uso di materiali trasparenti essi vorrebbero essere dei segnali di confine tra realtà e filosofia oltre i quali non si passa ma si può vedere.<ref>Da ''"Mafonso Segnali di Confine"'', in Cosa Menta Corriere Del Mezzogiorno > Napoli > Culturale, ''Catalogo per la mostra di gruppo a cura di Maurizio Fagiolo dell'Arco presso la galleria AAM (architettura Arte Moderna) Roma'', 1979.</ref>
 
*«Al Museo Vieto Di Esporre Le Mie Opere, Il Direttore È Stato Scorretto»<ref>Da '' Corriere Del Mezzogiorno > Napoli > Cultura'', Intervista di Lidia Luberti, ''Mafonso: «Al Museo Vieto Di Esporre Le Mie Opere, Il Direttore È Stato Scorretto»'', 06 gennaio 2009 .</ref>
== Citazioni su Mafonso ==
*M./ La variazione dei rapporti di un segno-personaggio. L'esistenza di questo segno rapportata allo spazio in cui prende corpo. La lavagna di De Chirico tornata nello spazio fisico.<ref>Da ''"Maurizio Fagiolo...Chi Siamo"'', in Cosa Mentale pag.3, ''Catalogo per la mostra di gruppo presso la galleria AAM Roma'', 1979.</ref>
*Mafonso Tratteggia la mitologia del proprio universo personale e paesistico, leggendo gli accadimenti del passato e del futuro, in una arbitrarietà calibrata alle esigenze di una fantasia tormentata.<ref> ''Francesco Gallo Mazzeo'', in Orsa Maggiore pag.14, ''Catalogo edizione Mazzotta espsizione di gruppo presso la Galleria Civica d'Arte Contemporanea del Comune di Termoli'', 1986.</ref>
 
==Note==
<references />
==Altri progetti==
{{interprogetto}}
 
{{stub}}
 
[[Categoria:Pittori italiani]]

Menu di navigazione