Differenze tra le versioni di "Cassandra Clare"

Jump to navigation Jump to search
 
==== Citazioni ====
*Forse un giorno gli ultimi saranno i primi, ma per ora sono i vanitosi a divertirsi di più. ('''Jace''' a Clary)
*Stavo ridendo perché le dichiarazioni d'amore mi divertono, soprattutto quando si tratta di amori non corrisposti. E perché il tuo amico Simon è uno dei mondani più mondani che abbia mai incontrato. ('''Jace''' a Clary)
*Le fate sono angeli caduti, esiliati– intervenne Dorothea. – Esiliati dal Paradiso per il loro orgoglio.
*Il bambino non pianse mai più e non dimenticò mai ciò che aveva imparato: che amare significava distruggere e essere amati significava essere distrutti. ('''Jace''')
*«E quello è il motto dei Nephilim...Nephilim… deidegli CacciatoriShadowhunters.» </br>«Cosa vuol dire?» –<br>Il sorriso di Jace fu un lampo bianco nell'oscurità. «Significa "CacciatoriShadowhunters: strafighi in nero dal 1234".»
*Forse un giorno gli ultimi saranno i primi, ma per ora sono i vanitosi a divertirsi di più. ('''Jace''' a Clary)
*Il bambino non pianse mai più e non dimenticò mai ciò che aveva imparato: che amare significava distruggere e che essere amati significava essere distrutti. ('''Jace''')
*Anche mezzo agghindato da cacciatore di demoni, pensò Clary, Simon aveva l'aria del bravo ragazzo che ti viene a prendere a casa ed è educato coi tuoi genitori e fa le coccole al tuo cane. <br>Jace, invece, sembrava il tipo di ragazzo che viene a casa tua e le dà fuoco. ('''Clary''')
*«Scusa, mi stai dicendo che i tuoi amici ammazzademoni hanno bisogno che mia mamma li accompagni in macchina al loro prossimo appuntamento con le forze delle tenebre?» ('''Simon''')
*«[...] essere diversi non è una passeggiata. Vuoi sapere com'è quando i tuoi genitori sono delle brave persone che vanno in chiesa e tu nasci con addosso il marchio del Diavolo?» – {{NDR|Magnus}} Si indicò gli occhi con le dita contratte. «Quando tuo padre rabbrividisce solo a vederti e tua madre si impicca nel fienile, impazzita alla vista di suo figlio?» ('''Magnus''')
*«Non è stata colpa tua» disse {{NDR|Alec}}. «Non si può decidere come nascere.» ('''Alec''')
*[...] ho capito che non avevo smesso di credere in Dio. Avevo solo smesso di credere che gliene importasse qualcosa di noi. Dio forse esiste, Clary, o forse no, ma non credo che abbia importanza. In ogni caso ce la dobbiamo cavare da soli. ('''Jace''')
*«Scusa, mi stai dicendo che i tuoi amici ammazzademoni hanno bisogno che mia mamma li accompagni in macchina al loro prossimo appuntamento con le forze delle tenebre?» ('''Simon''')
*«E quello è il motto dei Nephilim... dei Cacciatori.» </br>«Cosa vuol dire?» Il sorriso di Jace fu un lampo bianco nell'oscurità. «Significa "Cacciatori: strafighi in nero dal 1234".»
*«Dove c'è un sentimento non ricambiato – disse Hodge – c'è uno squilibrio di potere. È uno squilibrio facile da sfruttare, ma non è saggio farlo. Dove c'è amore, spesso c'è anche odio. Possono esistere fianco a fianco.»('''Hodge''')
*Si dice che i Nephilim siano i figli degli uomini e degli angeli. Tutto ciò che ci ha lasciato questa discendenza dagli angeli è una maggiore altezza da cui precipitare quando cadiamo. ('''Hodge''')
*[…] Ti sei già innamorato della persona sbagliata?<br>֪Jace disse: – Purtroppo, Signora del Rifugio, il mio unico vero amore resto io stesso.<br>Dorothea scoppiò in una risata: – Almeno non ti devi preoccupare di essere respinto, Jace Wayland.
*«Dove c'è un sentimento non ricambiato c'è uno squilibrio di potere. È uno squilibrio facile da sfruttare, ma non è saggio farlo. Dove c'è amore, spesso c'è anche odio. Possono esistere fianco a fianco.»('''Hodge''')
*Si dice che i Nephilim siano i figli degli uomini e degli angeli. Tutto ciò che ci ha lasciato questa discendenza dagli angeli è una maggiore altezza da cui precipitare quando cadiamo. ('''Hodge''')
*Una volta ti dissi che non avevo mai visto un angelo? Be', mi sbagliavo.
*Le fate sono angeli caduti, esiliati dal Paradiso per il loro orgoglio.
*Le cose peggiori gli uomini le fanno proprio in nome dell'amore.
*Se c'era una cosa che stava imparando da tutta quella faccenda era quanto fosse facile perdere tutto ciò che pensava fosse stato suo per sempre.
445

contributi

Menu di navigazione