Differenze tra le versioni di "Vista"

Jump to navigation Jump to search
281 byte aggiunti ,  5 anni fa
Daisetsu_Teitarō_Suzuki+1
(+1)
(Daisetsu_Teitarō_Suzuki+1)
 
*Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si è visto in estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l'ombra che non c'era. ([[José Saramago]])
*Finché il vedere è qualcosa da vedere, non è quello reale; solo quando vedere è non-vedere, cioè, quando vedere non è un atto specifico di vedere in uno stato di coscienza determinatamente circoscritto, è ''vedere nella propria autonatura''. ([[Daisetsu Teitarō Suzuki]])
*Guarda due volte per veder giusto, guarda una volta per veder bello. ([[Henri-Frédéric Amiel]])
*– Io conoscevo un uomo che era cieco. Quando arrivò all'età di 40 anni si fece fare un'operazione e riacquistò la vista. <br>– E cos'ha provato? <br>– All'inizio era... felice... incantato... facce, colori, paesaggi. Ma poi tutto cominciò a cambiare. Il mondo era molto più brutto di come se l'era immaginato. Nessuno gli aveva mai detto quanto sporco fosse. Quanta miseria. Vedeva squallore dappertutto. Quando era cieco attraversava la strada da solo con un bastone. Dopo aver riacquistato la vista, lo prese la paura. Cominciò a vivere nell'oscurità. Non usciva più di casa. Dopo tre anni si tolse la vita. (''[[Professione: reporter]]'')
28 424

contributi

Menu di navigazione