Differenze tra le versioni di "Pace e guerra"

Jump to navigation Jump to search
nessun oggetto della modifica
(+1)
*''Garantire la pace significa | prepararsi alla guerra.'' ([[Metallica]])
*''Gli scrittori, specialmente gli scrittori di guerra, non creano ma ricreano, e la lettura è insieme ricreazione e ri-creazione di ciò che è sfuggito alla presa del presente per nascondersi nei recessi dell'anima, di ciò che è rimosso, dimenticato. Il nome di questo vuoto fatto di amnesia è «pace», la cui prima concisa definizione è «assenza di guerra». In senso estensivo, così il vocabolario definisce la pace: «libertà da, o cessazione di, guerre o ostilità; la condizione di una nazione o comunità che non è in guerra con un'altra». E ancora: «libertà da conflitti o perturbazioni, specialmente come condizione individuale; tranquillità, serenità»''. ([[James Hillman]])
*Gli studenti italiani manifestano rumorosamente per la pace e contro la guerra. La guerra, diceva [[Georges Clemenceau|Clemenceau]], è una cosa troppo seria per lasciarla fare ai militari. Ma anche la pace è una cosa troppo seria per lasciarla fare ai pacifisti. ([[Indro Montanelli]])
*Gli uomini anelano alla pace, ma contemporaneamente cercano la guerra. Solo gli esseri umani possono essere tanto stolti da pensare possibile il raggiungimento della pace facendo scorrere fiumi di sangue... sono due facce della stessa medaglia. (''[[Naruto]]'')
*In definitiva, la pace si riduce al rispetto dei diritti inviolabili dell'uomo – opera di giustizia è la pace – mentre la guerra nasce dalla violazione di questi diritti. ([[Papa Giovanni Paolo II]])
Utente anonimo

Menu di navigazione