Differenze tra le versioni di "Ludwig Wittgenstein"

Jump to navigation Jump to search
m
+wikilink
m (Annullate le modifiche di 79.1.241.135 (discussione), riportata alla versione precedente di Spinoziano)
m (+wikilink)
*Il matematico non scopre: inventa. (I, 167)
*Un tizio<ref>Probabilmente [[Godfrey H. Hardy]]</ref> allarga il dominio della [[matematica]]: dà nuove definizioni e trova nuovi teoremi – e, da un ''certo'' punto di vista, si può dire che non sa quello che fa. – Immagina vagamente di aver ''scoperto'' qualcosa di simile a uno spazio (e a questo punto pensa a una stanza), di aver aperto i confini di un nuovo regno: e se gli si chiedesse qualcosa al proposito direbbe una gran quantità di cose insensate. (IV, 5)
*Non necessariamente chi conosce una proposizione [[aritmetica]] conosce qualcosa. (V, 2)
*''Non'' si può dire, dunque, che la matematica ci insegna a contare? Ma se ci insegna a contare perché non ci insegna anche a confrontare tra loro i colori? (V, 38)
 
==Altri progetti==
{{interprogetto}}
 
===Opere===
{{Pedia|Tractatus logico-philosophicus}}

Menu di navigazione