Differenze tra le versioni di "Marshall McLuhan"

Jump to navigation Jump to search
m
sposto cit in sezione
m (sposto cit in sezione)
:''Television brought the brutality of war into the comfort of the living room. Vietnam was lost in the living rooms of America — not the battlefields of Vietnam''.<ref>Citato in Christie McCormick, ''The undiluted wisdom of Marshall McLuhan'', ''Montreal Gazette'', 16 maggio 1975; citato in Elizabeth M. Knowles, ''The Oxford Dictionary of Quotations'', Oxford University Press, 1999.</ref>
*Nella [[Chiesa]] si entra in silenzio e in ginocchio. Invece c'è la tendenza a salire subito sul pulpito.<ref>Citato in [[Gianfranco Ravasi]], ''L'incontro: ritrovarsi nella preghiera'', Oscar Mondadori, Milano, 2014, p. 41. ISBN 978-88-04-63591-8</ref>
*Se [[Chesterton]] fosse stato un mero intellettuale con una normale quantità di energie, certamente sarebbe stato preso sul serio da quei tremila europei acculturati. Lo stesso si potrebbe dire di [[Dickens]]. Ma in un'epoca di basso ottimismo, di credi che si sgretolano e di fedi vacillanti, egli ha camminato con sicurezza e selvaggiamente, elogiando la vita e benedicendo i decadenti. È diventato una leggenda quando ancora era in vita. Nessuno potrebbe desiderarlo diverso da com'è.<ref>Da ''La luce e il mezzo. Riflessioni sulla religione'', traduzione di G. Sanna e G. Biolghini, Armando Editore, 2002, p. 39.</ref>
 
==''Aforismi e profezie''==
*Ora la religione cattolica, come puoi constatare nella tua esperienza, è la sola a benedire ed impiegare tutte quelle facoltà dell'uomo atte a produrre il gioco e la filosofia, la poesia e la musica, la'llegria e l'amicizia con un fondamento molto carnale.
*Quando sto studiando gli effetti dei media sto veramente studiando la vita subliminale di tutta la popolazione, mentre loro si affannano con grandi tribolazioni a nascondere a se stessi quei medesimi effetti.
*Se [[Chesterton]] fosse stato un mero intellettuale con una normale quantità di energie, certamente sarebbe stato preso sul serio da quei tremila europei acculturati. Lo stesso si potrebbe dire di [[Dickens]]. Ma in un'epoca di basso ottimismo, di credi che si sgretolano e di fedi vacillanti, egli ha camminato con sicurezza e selvaggiamente, elogiando la vita e benedicendo i decadenti. È diventato una leggenda quando ancora era in vita. Nessuno potrebbe desiderarlo diverso da com'è.<ref>Da ''La luce e il mezzo. Riflessioni sulla religione'', traduzione di G. Sanna e G. Biolghini, Armando Editore, 2002, p. 39.</ref>
*Tutte le forme di inganno, tutte le forme di irrilevanza, tutte le forme di ripetizione reiterata sono spazzate via e questa completa ripulitura comporta l’annullamento delle vecchie identità personali di secoli di eredità culturale.
 
12 407

contributi

Menu di navigazione