Differenze tra le versioni di "Leonardo Sciascia"

Jump to navigation Jump to search
m
nessun oggetto della modifica
m
===Citazioni===
*Cattolici per modo di dire, mai conosciuto in vita mia, qui, un cattolico vero: e sto per compiere novantadue anni... C'è gente che in vita sua ha mangiato magari una mezza salma di grano maiorchino fatto ad ostie: ed è sempre pronta a mettere la mano nella tasca degli altri, a tirare un calcio alla faccia di un moribondo e un colpo a lupara alle reni di uno in buona salute.
*Arrovellarsi con la politica era del resto tempo perso: e chi non se ne rendeva conto o ci trovava il suo interesse o era cieco nato. (pagp. 5)
*[...] sollevare riserve sull'ordine della creazione: poiché non è poi del tutto giusto che al cane manchi la parola. (pagp. 10)
*Gli elementi che portano a risolvere i delitti che si presentano con carattere di mistero o di gratuità sono la confidenza diciamo professionale, la delazione anonima, il caso. E un po', soltanto un po', l'acutezza degli inquirenti.
*La [[Sicilia]], forse l'Italia intera [...] è fatta di tanti personaggi simpatici cui bisognerebbe tagliare la testa.
*Leonardo Sciascia, ''La scomparsa di Majorana'', Adelphi, 1997.
*Leonardo Sciascia, ''Il giorno della civetta'', Adelphi.
*Leonardo Sciascia, ''A ciascuno il suo'', Adelphi, 2005. ISBN 9788845919619.
*Leonardo Sciascia, ''Gli zii di Sicilia'' (1958), Einaudi, 1960.
*Leonardo Sciascia, ''Todo Modo'', Einaudi.

Menu di navigazione