Differenze tra le versioni di "Fargo"

Jump to navigation Jump to search
364 byte aggiunti ,  3 anni fa
m
 
==Citazioni su ''Fargo''==
*''Fargo'' è l'epifania della creatività che evolve sotto gli occhi. Comincia con la scena di un signore che paga due delinquenti perché rapiscano sua moglie. E quelli invece di parlare di ciò che devono fare discutono sul fatto che l'uomo è arrivato in ritardo all'appuntamento. Un linguaggio dislessico, non portatore di razionalità. ([Umberto Contarello]])
*Gli elementi che rendevano ''Fargo'' un film divertente sono gli stessi della [[Fargo (serie televisiva)|serie]]: un mix di pura cattiveria e di pura innocenza in continuo conflitto tra di loro. ([[Bob Odenkirk]])
* Straordinaria tragicommedia dove le più svariate e raffinate componenti intellettuali si innestano su una trama di genere, ''Fargo'' gioca a opporre la normalità del [[bene]] alla normalità del [[male]]: l'una e l'altra sono rappresentate con ineffabile ironia in situazioni e dialoghi essenziali. I personaggi appaiono immersi nel torpore della vita provinciale, sia quelli che hanno trascurato di mettere l'orologio all'ora attuale, sia quelli che si illudono di incrementare il proprio destino con spunti di cinismo o atti di violenza. Tutti guardano la Tv: ladri, guardie e gente comune. E Marge, in particolare, è una donna comune di tipo non comune: la prova vivente che nella confusione odierna l'attaccamento tranquillo ai propri compiti (il marito, la famiglia che cresce, il dovere del servizio) rappresenta l'unica alternativa. [...] Vorrei concludere, profetizzando: è un film che resterà. ([[Tullio Kezich]])
* Tutto è bello nel film molto riuscito: il rapimento confuso e poi l'abbandono della rapita, buttata sul pavimento come un cane schiacciato sull'autostrada; le esplosioni di violenza, il gangster ferito che cerca di tamponare il sangue con la carta igienica, le uccisioni a colpi di pala in testa, l'avarizia del ricco, le facce dei vinti, lo sguardo affettuoso e spietato dei Coen sulla gente normale. ([[Lietta Tornabuoni]])
*Una delle mie sequenze preferite è quella dove il killer teledipendente ([[Peter Stormare]]), assorto con il suo sguardo vuoto in una soap opera, viene interrotto dalla furia isterica del socio ([[Steve Buscemi]]) che si è beccato una pallottola in faccia; per non sentire quei fastidiosi piagnistei, Stormare – con tutta la sua freddezza – prende una scure e lo fa a pezzi. Una black comedy pazzesca! ([[Courteney Cox]])
 
2 423

contributi

Menu di navigazione