Differenze tra le versioni di "Ludwig Wittgenstein"

Jump to navigation Jump to search
Nessun cambiamento nella dimensione ,  3 anni fa
m
minuzie
m (minuzie)
==Citazioni di Ludwig Wittgenstein==
*Anche se il risultato della [[filosofia]] è semplice, non può esserlo il metodo per arrivarci. La complessità della filosofia non è quella della sua materia, ma del nostro [[intelletto]] annodato. (da ''Osservazioni filosofiche'', Einaudi)
*Che interesse c'è a studiare filosofia, se tutto quello che fa per voi è rendervi capaci di esprimervi in modo relativamente plausibile su alcune astruse questioni di logica ecc., e se questo non migliora il vostro modo di pensare le questioni importanti della vita di tutti i giorni, se non vi rende più consapevoli di un qualsiasi giornalista rispetto all'uso delle pericolose espressioni che persone di questa specie usano per i propri scopi?<ref>Citato in Pierre Bourdieu, ''La miseria del mondo'', (a cura di Antonello Petrillo e Ciro Tarantino, Mimesis, 2015.</ref>
*[[David Pinsent|David]] è stato il mio primo e unico amico.<ref>Dalla lettera a Ellen F. Pinsent,; in [[David Pinsent]], ''Vacanze con Wittgenstein'', Pagine di diario, a cura di Georg Henrik von Wright, traduzione di Marina Premoli, Bollati Boringhieri, Torino, 1992, p. 146. ISBN 88-339-0691-4</ref>
*Dimmi come cerchi e ti dirò cosa cerchi. (da ''Osservazioni filosofiche'', Einaudi)
*Tutto ciò che la filosofia può fare è distruggere idoli. E questo significa non crearne di nuovi.<ref>Da ''Filosofia'', a cura di Diego Marconi, traduzione di Marilena Andronico, Donzelli.</ref>
*Vi sconsiglio vivamente di diventare filosofi accademici. Tra loro la tentazione del pensiero fasullo è diffusissima.<ref>Citato in John Heaton, Judy Groves, ''Wittgenstein'', traduzione di B. Amato, Feltrinelli, 2009.</ref>
*Che interesse c'è a studiare filosofia, se tutto quello che fa per voi è rendervi capaci di esprimervi in modo relativamente plausibile su alcune astruse questioni di logica ecc., e se questo non migliora il vostro modo di pensare le questioni importanti della vita di tutti i giorni, se non vi rende più consapevoli di un qualsiasi giornalista rispetto all'uso delle pericolose espressioni che persone di questa specie usano per i propri scopi?<ref>Citato in Pierre Bourdieu, ''La miseria del mondo'' (a cura di Antonello Petrillo e Ciro Tarantino, Mimesis, 2015.</ref>
 
==''Della certezza''==

Menu di navigazione