Differenze tra le versioni di "Jacques Prévert"

Jump to navigation Jump to search
m
sistemo
(sistemo)
m (sistemo)
'''Jacques Prévert''' (1900 – 1977), poeta francese.
 
==Citazioni di Jacques Prévert==
*''Che fai laggiù bambina | Concon quei [[Fiore|fiori]] appena colti | Cheche fai laggiù ragazza | Concon quei fiori quei fiori seccati | Cheche fai laggiù bella donna | Concon quei fiori che appassiscono | Cheche fai laggiù già vecchia | Concon quei fiori che muoiono | Aspettoaspetto il vincitore''. (citato in ''Corriere della seraSera'', 22 gennaio 2010)
*''La [[vita e morte|vita]] è una [[ciliegia]], | la [[vita e morte|morte]] il suo nòcciolo, | l'amore il ciliegio.'' (da ''Chanson du mois de mai'')
*{{NDR|[[Joan Miró]]}} Un innocente col sorriso sulle labbra che passeggia nel giardino dei suoi sogni. (citato in [[George E. Kent]], ''I poetici ghirigori di Joan Miró'', ''Selezione dal Reader's Digest'', febbraio 1971)
 
==''Parole''==
*''Il nostro amore non si muove | Testardotestardo come un mulo | Vivovivo come il desiderio | Crudelecrudele come la memoria | Stupidostupido come i rimpianti | Tenerotenero come il ricordo | Freddofreddo come il marmo | Bellobello come il giorno | Fragilefragile come un bambino.'' (''Questo amore'')
*''Padre nostro che sei nei cieli | Restacirestaci pure | Quantoquanto a noi resteremo sulla terra | Cheche a volte è così bella''. (''Pater Noster'')
*''Quelli che hanno quattromilaottocentodieci metri di [[Monte Bianco]], trecento di Torre Eiffel, venticinque centimetri di petto e ne sono fieri.'' (''Tentativi di descrizione d'un banchetto in maschera a Parigi-Francia'')
 
==''Poesie''==
 
===Citazioni===
*''In memoria<br>Ascoltando una [[musica]] nuova | e mai sentita | una povera romanza | un'aria da [[cane]] pesto | cantata da una femmina ebbra | nel bel mezzo d'una [[Via|strada]] | lo smemorato si ricorda di una vedova | che non ha mai conosciuto | Eded aggiunge in [[sogno]] | delle strofe di compianto | e quella del [[marito]] morto | lo fa sorridere | e lo rassicura | Ee se ne va cantando | alla ricerca di quella [[donna]] | camminando impettito | senza chiedere la strada a nessuno[...]'' (p. 51)
*''L'ultima volta che vidi [[Luis Buñuel]] | fu a [[Cannes]] una [[sera]] sulla Croisette miserabile a Mexico-City | E tutti quei fanciulli che atrocemente morivano sullo schermo | erano tuttavia ben più vivi di molti fra gli invitati'' (p. 95)
*''Verso la fine di un discorso estremamente importante | il grand'uomo di stato, inciampa | su una bella frase vuota | ci casca dentro | e inerme | spalanca la bocca | senza fiato | mostra i denti | e la carie dentaria dei suoi ragionamenti pacifici, | mette in luce il nervo della guerra, | la delicata questione di denaro.''<ref>Traduzione da ''[http://www.infonotizia.it/le-discours-sur-la-paix-traduzione-testo-francese-della-poesia-di-jacques-prevert/ Infonotizia.it]''.</ref>
*Jacques Prévert, ''Poesie'' (''Spectacle'' e ''La pluie et le beau temps''), a cura di Bruno Cagli, Newton Compton Editori, 1976.
 
== Film ==
*''[[Alba tragica]]'' – sceneggiatura
*''[[Amanti perduti]]'' – sceneggiatura
 
== Altri progetti==
{{interprogetto|w|commons=Category:Jacques Prévert}}
 
{{DEFAULTSORT:Prevert, Jacques}}
[[Categoria:Poeti francesi|Prevert]]

Menu di navigazione