Carne: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
96 byte rimossi ,  4 anni fa
sposto una in Industria della carne, +1
Nessun oggetto della modifica
(sposto una in Industria della carne, +1)
*Ho detto molte volte che la carne è una cosa cattiva. Non mi capiscono. Loro pensano che la carne sia una cosa indispensabile. Vogliono sempre carne. Quando hanno finito di mangiare loro ridono. ([[Vaclav Fomič Nižinskij]])
*Ho sempre mangiato la carne con un pizzico di cattiva coscienza. ([[Albert Einstein]])
*Il grande crimine di questi tempi – crimine che ci porta dalla stupidità al sadismo, dritti verso il baratro dell'apocalisse – è il crimine dell'industria alimentare della carne. In un sistema capitalistico avanzato come il nostro, ogni cosa deve rendere a fronte del minor costo possibile, così mucche, polli, tacchini, maiali, conigli sono diventati soltanto macchine da profitto, ammassati gli uni agli altri, senza luce, senza aria, senza potersi muovere. ([[Susanna Tamaro]])
*Il mangiar carne però in ogni modo si permetta agl'infermi e ai molto indeboliti, affinché ripiglino le forze. Appena poi si saranno ristabiliti, tutti, secondo il consueto, si astengano dalle carni. ([[Benedetto da Norcia]])
*In fin dei conti mangiare carne significa fare un banchetto funebre in senso doppio. Si ingerisce qualcosa di morto e la morte stessa e, muniti di forchetta e coltello, si lavora alacremente in direzione della propria morte. ([[Ruediger Dahlke]])
*Per ottenere un chilo di carne bisogna dare a un manzo dieci chili di cereali. Questo rapporto dispendioso si accompagna a una fredda razionalità: come produrre la maggior quantità possibile di proteine animali nel minor tempo e nel minor spazio? La risposta si trova nel sistema «fuori terra». L'animale non è più percepito come una creatura vivente e sensibile, ma come una massa o una fabbrica di proteine, spinta al rendimento produttivo tramite un'alimentazione concentrata. ([[Pierre Rabhi]])
*Proprio come nulla di ciò che facciamo può provocare direttamente tanta sofferenza negli animali quanto nutrirsi di carne, nessuna delle nostre scelte quotidiane ha più impatto sull'ambiente. ([[Jonathan Safran Foer]])
*Quando le persone mangiano carne, lo vedo un po' come fumare. È una sorta di roulette russa. Potresti non prendere il diabete ma le chance di contrarlo sono una su tre. Potresti non prendere il cancro, ma le chance, se sei un uomo, sono una su due. Per una donna, una su tre. Le chance di prendere peso sono due su tre. ([[Neal Barnard]], ''[[What the Health]]'')
*Rebekah Harp, un'insegnante di sostegno [...], aveva sempre mangiato carne. Poi, qualche anno fa, le accadde qualcosa di decisivo. Ecco come descrive la sua esperienza: «Mi stavo gustando una bistecca in un bel ristorante e mi misi a guardare la gente che stava cenando con me. [...] Il rumore dei coltelli che affondavano nella carne si intensificava progressivamente e i rivoli di sangue e grasso che si raccoglievano nei piatti mi fecero star male. Un'immagine di mucche terrorizzate in attesa della macellazione mi attraversò la mente – e quello fu l'ultimo pezzo di carne che mangiai. Quelle mucche non erano diverse dai miei cani o dai miei gatti, quindi come potevo giustificare il cibarsi di animali?». ([[Tom Regan]])
*Se il popolo degli Stati Uniti tornasse a mangiare la stessa quantità di carne che mangiava negli anni cinquanta, contribuirebbe a migliorare la propria salute e ad abbattere la spesa sanitaria. Il numero di animali da allevamento sottoposti a sofferenza diminuirebbe inoltre di una percentuale pari a quella a cui si arriverebbe se ottanta milioni di statunitensi diventassero vegani. (''[[Come mangiamo]]'')
==Voci correlate==
*[[Allevamento]]
*[[Industria della carne]]
*[[Macellaio]]
*[[Mattatoio]]

Menu di navigazione