Differenze tra le versioni di "Vittorio Paliotti"

Jump to navigation Jump to search
*«Per male che possa andarvi, vi si conservino almeno gli occhi», augura in pratica il pezzente, e invoca Santa Lucia protettrice, appunto, degli occhi. (p. 10)
*Santa Lucia è, sotto il profilo strettamente storico, il luogo da cui nacque la città di [[Napoli]]. (p. 11)
*E Santa Lucia tornò alla sua vocazione profana: in via [[Nazario Sauro]], sul finire degli anni Cinquanta, un'eccentrica nobildonna, la principessa Maria Piscitelli,, aprì il Trocadero, tabarin di gran lusso; le più seducenti entreneuse, le più conturbanti spogliarelliste dalla «Vedova nera» Dodò d'Amburg al bisex Cocinelle. (p. 46)
*[...] Santa Lucia, condannata a militare in un prostibolo, preferì affrontare il rogo che però la lasciò indenne; e a Napoli più di una [[Filumena Marturano]], discesa sul marciapiede per sfuggire al caldo opprimente di un «basso», immagina inoffensive fiamme ricattatrici. Stupisce, quasi, che una siffatta santa sia nata a [[Siracusa]] e non alle falde del Vesuvio.
 

Menu di navigazione