Differenze tra le versioni di "Scrittura"

Jump to navigation Jump to search
507 byte aggiunti ,  1 anno fa
nessun oggetto della modifica
(→‎Jules Renard: paragrafo Righetto)
*La Scrittura purifica lo spirito dell'uomo, illumina l'intelletto di chi la ama, e ne inebria dolcemente i sensi accendendone il desiderio. L'ho amata e la scelsi in gioventù, la elessi a mia sposa e ora sono schiavo della sua bellezza.
*Nessun genere di fatica dovrà impedirvi di scrivere, nessun piacere dovrà distrarvi.
 
=== Platone ===
*{{NDR|Riferito alla [[scrittura]]}} Tu offri ai discenti l'apparenza, non la verità della [[sapienza]]; perché quand'essi, mercé tua, avranno letto tante cose senza nessun insegnamento, si crederanno in possesso di molte cognizioni, pur'essendo fondamentalmente rimasti ignoranti e saranno insopportabili agli altri perché avranno non la sapienza, ma la presunzione della sapienza.<ref>Citato in [[Nicola Abbagnano]], ''Storia della filosofia'', volume primo, UTET, 1946, p. 53.</ref>
 
==[[Proverbi italiani]]==
653

contributi

Menu di navigazione