Differenze tra le versioni di "Giovanni Bosco"

Jump to navigation Jump to search
m
(sistemo da Tommaso d'Aquino)
 
==''Storia ecclesiastica''==
*{{NDR|[[Tommaso d'Aquino]]}}, nato di nobile famiglia napolitana, a cinque anni fu messo in educazione presso i Benedettini di Monte Cassino. Volendo poscia consacrarsi a Dio nell' ordine dei predicatori, i congiunti per impedir neloimpedirnelo il chiusero in una prigione; ove tentato gravemente da ribalde persone ad offendere la castità, ne riuscì vincitore dando mano a un tizzone acceso. Uscito poscia dal carcere e andato a Parigi, studiò teologia sotto il celebre [[Alberto Magno]]. (p. 284)
*Una volta, stando in Napoli, l'immagine di Gesù C. crocifisso gli parlò e disse: «[[Tommaso d'Aquino|Tommaso]], scrivesti bene di me: qual mercede vuoi tu avere?» Rispose: «Non altra che te stesso, o mio Dio.»<br>Sedendo un giorno a mensa con [[Luigi IX di Francia|s. Luigi re di Francia]], e ripassando in mente un punto di teologia, trovatane ad un tratto la soluzione, batté sulla tavola dicendo: «Questo è argomento, che abbatte l'eresia di Manete.» Avvertito dal suo superiore a badare che era in presenza del re, ne dìmandòdimandò umile perdono; ma quel principe chiamò tosto un segretario, cui ordinò di scrivere i concetti del santo dottore. (p. 285)
 
==Citazioni su Giovanni Bosco==

Menu di navigazione