Sincronicità: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
(Annullata la modifica 908277 di 109.115.220.42 (discussione) non pertinente)
Etichetta: Annulla
*Finora ci siamo occupati delle manifestazioni concrete di serie ricorrenti, senza tentare di spiegarle. Abbiamo scoperto che il ricorrere di dati identici identici o similari in regioni contigue o di spazio di tempo è un puro dato di fatto che deve essere accettato e che non si può spiegare con la coincidenza – o, piuttosto, che questo dato di fatto fa regnare la coincidenza in misura tale che il concetto stesso di coincidenza viene negato. ([[Paul Kammerer]])
*La tendenza dell'uomo a prendere gli auspici, [...] il suo aprir la Bibbia, i suoi giochi di carte, le sue colate di piombo e il suo contemplare il sentimento del caffè, eccetera, testimoniano la sua convinzione, contrastante a ogni fondamento razionale, che sia in qualche modo possibile riconoscere da quanto è presente e sta dinanzi agli occhi ciò che è nascosto nello spazio o nel tempo, ossia ciò che è lontano o futuro, che si possa da quello dedurre questo, se soltanto si possiede la vera chiave del cifrario. ([[Arthur Schopenhauer]])
*Ritornando […] mi sentii improvvisamente chiamare, ma forte, da mia [[madre]]. Mi voltai con le lacrime agli occhi: avevo capito. Soltanto un anno dopo avrei saputo che, esattamente in quell'istante, essa spirava migliaia di chilometri di distanza, in [[Italia]]. ([[Fosco Maraini]])
 
===[[Carl Gustav Jung]]===
3 198

contributi

Menu di navigazione