The Grudge (film 2004)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

The Grudge

Immagine The Grudge logo.png.
Titolo originale

The Grudge

Lingua originale inglese e giapponese
Paese Stati Uniti d'America, Giappone
Anno 2004
Genere Orrore
Regia Takashi Shimizu
Soggetto Takashi Shimizu, Stephen Susco
Sceneggiatura Stephen Susco
Produttore Sam Raimi, Robert Tapert
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
TaglineNon ti lascia più andare

The Grudge, film nippo-statunitense del 2004 con Sarah Michelle Gellar, regia di Takashi Shimizu.

Incipit[modifica]

Quando una persona muore in preda ad una rabbia feroce..nasce una maledizione.
La maledizione si concentra in quel luogo di morte.
Coloro che ne entreranno in contatto saranno travolti dalla sua furia. (Frase che precede ogni film della serie)

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • In quella casa... c'era... qualcosa... (Karen)
  • È stata... la prima famiglia a vivere in quella casa, dopo la scoperta nella soffitta tra anni fa. No so se si possa collegare in qualche modo... quel fatto a ciò che è successo oggi, ma vale la pena tentare. Lei sta niente di quella storia? (Detective Igarashi)
  • Si dice qui in Giappone che se una persona muore in preda a un fortissimo dolore o alla rabbia, quell'emozione rimane e diventa una macchia per il luogo della morte. La sua memoria indelebile fa ripetere l'evento. La morte diventa parte di quel posto e uccide tutto quello che tocca. Una volta che ne sei entrato a far parte, non ti lascia più andare. (Detective Nakagawa)

Dialoghi[modifica]

  • Karen: Detective Nakagawa, devo parlare con lei... La donna che è stata assassinata in quella casa tre anni fa, conosceva quest'uomo. Si è sucidato il giorno dopo che lei è morta.
    Detective Nakagawa: È improbabile che si sia suicidato.
    Karen: Non capisco, cosa sta succedendo?
    Detective Nakagawa: Tre anni fa, tre miei colleghi, miei amici, cominciarono ad indagare sul caso. Due sono morti misteriosamente, e uno è scomparso. Stavano indagando sugli omicidi avvenuti in quella casa.

Explicit[modifica]

Dottore: Maschio caucasico, di circa venticinque anni.
Detective Igarashi: E cosa... mi dici della donna?
Dottore: La stanno portando qui. Come ha fatto a sopravviere? È inspiegabile!
Detective Igarashi: Stiamo ancora indagando. Siamo riusciti... a salvare la casa.

Altri progetti[modifica]