Vitello d'oro

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
L'adorazione del vitello (illustrazione biblica del 1901)

Citazioni sul vitello d'oro.

  • Il racconto che ci ha consegnato il divieto di fabbricare e adorare idoli pena la morte – pensiamo alla spietata punizione riservata da Mosè agli adoratori del vitello d'oro – è una delle immagini bibliche più indelebili conservate nella memoria collettiva. (Régis Debray)
  • L'adorazione dell'antico vitello d'oro ha trovato una nuova e spietata versione nel feticismo del denaro e nella dittatura di una economia senza volto e senza uno scopo veramente umano. (Papa Francesco)
  • So che ricordate tutti che quando Mosè venne giù dalla montagna, portando la parola di Dio, scese dalla vetta del Sinai, colse quegli israeliti in flagrante! Cosa li sorprese a fare? Scoprì che veneravano... un vitello d'oro! E scoprì che veneravano... un falso dio! Trovò quegli israeliti... in decadenza! E cosa fece Mosè quando vide... la decadenza impossessarsi di quei peccatori? Si avventò su quei peccatori con tutta la sua ira, sì, è così!! E che significa "si avventò"? Io mi avvento, tu ti avventi, egli si avventa, noi ci avventiamo! Avventarsi è dare botte sulla testa!! Perché certe volte, sorelle e fratelli, è l'unico rimedio!!! Avventarsi significa ricordare che dobbiamo fermare quella decadenza e inerpicarsi su per tornare al cospetto di Dio misericordioso! Loro stavano venerando il vitello d'oro! (Ladykillers)
  • Solo chi ara il campo con il vitello altrui, alla fine ara con il vitello d'oro. (Karl Kraus)

Antico Testamento[modifica]

  • Il popolo, vedendo che Mosè tardava a scendere dalla montagna, si affollò intorno ad Aronne e gli disse: "Facci un dio che cammini alla nostra testa, perché a quel Mosè, l'uomo che ci ha fatti uscire dal paese d'Egitto, non sappiamo che cosa sia accaduto". [...] Tutto il popolo tolse i pendenti che ciascuno aveva agli orecchi e li portò ad Aronne. Egli li ricevette dalle loro mani e li fece fondere in una forma e ne ottenne un vitello di metallo fuso. Allora dissero: "Ecco il tuo Dio, o Israele, colui che ti ha fatto uscire dal paese d'Egitto!". Ciò vedendo, Aronne costruì un altare davanti al vitello [...]. Allora il Signore disse a Mosè: "Va', scendi, perché il tuo popolo, che tu hai fatto uscire dal paese d'Egitto, si è pervertito. Non hanno tardato ad allontanarsi dalla via che io avevo loro indicata! Si son fatti un vitello di metallo fuso, poi gli si sono prostrati dinanzi, gli hanno offerto sacrifici e hanno detto: Ecco il tuo Dio, Israele; colui che ti ha fatto uscire dal paese di Egitto". (Esodo)
  • Quando si fu avvicinato all'accampamento, vide il vitello e le danze. Allora si accese l'ira di Mosè: egli scagliò dalle mani le tavole e le spezzò ai piedi della montagna. Poi afferrò il vitello che quelli avevano fatto, lo bruciò nel fuoco, lo frantumò fino a ridurlo in polvere, ne sparse la polvere nell'acqua e la fece trangugiare agli Israeliti. Mosè disse ad Aronne: "Che ti ha fatto questo popolo, perché tu l'abbia gravato di un peccato così grande?". Aronne rispose: "Non si accenda l'ira del mio signore; tu stesso sai che questo popolo è inclinato al male. Mi dissero: Facci un dio, che cammini alla nostra testa, perché a quel Mosè, l'uomo che ci ha fatti uscire dal paese d'Egitto, non sappiamo che cosa sia capitato. Allora io dissi: Chi ha dell'oro? Essi se lo sono tolto, me lo hanno dato; io l'ho gettato nel fuoco e ne è uscito questo vitello". (Esodo)
  • Si fabbricarono un vitello sull'Oreb, | si prostrarono a un'immagine di metallo fuso; || scambiarono la loro gloria | con la figura di un toro che mangia fieno. (Salmi)
  • Si sono rifiutati di obbedire e non si sono ricordati dei miracoli che tu avevi operato in loro favore; hanno indurito la loro cervice e nella loro ribellione si sono dati un capo per tornare alla loro schiavitù. Ma tu sei un Dio pronto a perdonare, pietoso e misericordioso, lento all'ira e di grande benevolenza e non li hai abbandonati. Anche quando si sono fatti un vitello di metallo fuso e hanno detto: Ecco il tuo Dio che ti ha fatto uscire dall'Egitto! e ti hanno insultato gravemente, tu nella tua misericordia non li hai abbandonati nel deserto. (Neemia)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]