Boileau-Narcejac

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Boileau-Narcejac, pseudonimo utilizzato da Pierre Louis Boileau (1906 — 1989) e Pierre Ayraud, quest'ultimo noto anche come Thomas Narcejac (1908 — 1998), scrittori francesi.

Incipit di Le vittime[modifica]

Come mi venne il sospetto che Manou mi avesse ingannato? Soltanto un'ora prima pensavo a lei con tristezza, perché eravamo separati da migliaia di chilometri, perché non sapevo se si sarebbe decisa a raggiungerci, perché gli innamorati sono sempre tristi quando iniziano a porsi delle domande. Ma non era ancora vero dolore. Soffrivo come al solito, come a Parigi, né più né meno. Non so chi ha inventato la storia delle frecce di Cupido, ma non c'è nulla di più vero. Soltanto non è una verità piacevole. È una verità atroce. Da due settimane, minuto dopo minuto, ora dopo ora, provavo al cuore la fitta lancinante della separazione. Tuttavia Manou mi amava.

Bibliografia[modifica]

  • Boileau-Narcejac, Le vittime, traduzione di Igor Longo, Mondadori, 1997.

Altri progetti[modifica]