Dark Angel

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Dark Angel

Serie TV
Questa voce non contiene l'immagine della serie televisiva. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale Dark Angel
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2000-2002
Genere azione, fantascienza
Stagioni 2
Episodi/Puntate 42
Ideatore James Cameron e Charles H. Eglee
Attori

Dark Angel, serie televisiva di fantascienza ambientata nella Seattle del futuro, ideata e prodotta da James Cameron tra il 2000 e il 2002.

Introduzione[modifica]

  • Avevano progettato il soldato perfetto
    un'arma umana... ma poi è fuggita.
    In un futuro non troppo lontano, in un mondo devastato
    è ossessionata dal suo passato,
    non può scappare, deve combattere per scoprire il suo destino.
They designed her to be the perfect soldier...
a human weapon... then she escaped.
In a future not far from now... in a broken world...
she is haunted by her past.
She cannot run, she must fight... to discover her destiny.

Serie 1[modifica]

Episodio 1, Soldati perfetti[modifica]

  • A volte mi sembra che tutto questo non sia capitato a me, come se questa storia me l'avessero raccontata [...] (Max)
  • Non tentate di cambiare frequenza. Questo è un bollettino video di Streaming Freedom, è un collegamento clandestino che durerà 60 secondi, non può essere né localizzato né interrotto, ed è la sola voce libera rimasta in città. (Solo Occhi – Logan Cale)

Episodio 3, Una dose di vita[modifica]

  • Contanti, regole, eccessi, morte ed amore... è questa la vita. (Original Cindy)
  • L'unica cosa necessaria perché il male trionfi è che le persone oneste non facciano niente. (Logan Cale)

Episodio 4, Nata ieri[modifica]

  • L'unica cosa necessaria perché il male trionfi... è che le persone oneste non facciano niente. (Natan Errero)

Episodio 5, L'atteso incontro[modifica]

  • Logan: C'è da mangiare in cucina se hai fame...
    Max: Non proprio...
    Logan: Nemmeno io... che ore sono?...
    Max: è tardi...
    Logan: Puoi dormire qui se vuoi... nella stanza degli ospiti...
    Max: Non sono stanca...
    Logan: Nemmeno io... vuoi andare a fare un giro nel parco?...
    Max: Sta piovendo...
    Logan: A me non importa...
    Max: Neanche a me...

Episodio 7, Ricercata[modifica]

[In sogno Max a Logan in sedia a rotelle]

  • Max: Balla con me.
    Logan: Non posso.
    Max: Certo che puoi... La mente domina la materia.
    Logan: Il problema è che non posso camminare.
    Max: Io non ti ho chiesto di camminare... solo di ballare.

Episodio 8, La tratta dei bambini[modifica]

  • Il mondo sarà marcio anche domani. (Logan)

Episodio 9, Il testimone[modifica]

  • Soldi. Cos'altro possiedo? (Logan)
  • Bruno Anselmo: Pensi davvero che io sia un idiota?
    [Con tono ironico] Max: Vuoi veramente che ti risponda?
  • E non dirmi che dovrei essere spaventata... perché lo sono già. (Max)

Episodio 11, L'innesto[modifica]

[Max a Logan che si rialza dalla sedia a rotelle]

  • Max: Questo è una specie di miracolo.
    Logan: Sei tu il miracolo.
  • Sì... c'è sempre un domani. (Max)

Episodio 15, L'arrivo di Diamond[modifica]

  • Il male guarisce tutte le ferite. (Max)

Serie 2[modifica]

Episodio 1, La predestinata[modifica]

  • Alec: La mia designazione è 494.
    Max: Non ti si addice per niente. Ti chiamerò Alec.

Episodio 2, Tutti per uno, uno per tutti[modifica]

  • Max: Stai attento...
    Logan: Sì, mi hai tolto le parole di bocca.

Episodio 3, Per amore di un fratello[modifica]

  • Comunque sia... vinco io. (Ames White)
  • La gente normale è troppo normale. (Alec)

Episodio 13, Quarantena[modifica]

  • Non ci si può nascodere per sempre. (Max)

Episodio 15, La ragazza psico-operativa[modifica]

  • Normal: Magnifico essere, a torso nudo, con i muscoli gonfi, il sudore che gli cola giù in mille gocce...
    Alec: È il mio più grande fan!
    Normal: Tu sei il mio eroe, io vivo per servirti. Ti ho sognato l'altra notte, tu eri una specie di gladiatore e trucidavi dei guerrieri barbari, e donne simili a meduse, e io ero il tuo umile servitore; pulivo la tua spada dopo ogni gloriosa impresa... massaggiavo i tuoi stanchi, bellissimi, muscoli dorati...
    Alec: ..Devo fare una consegna!

Episodio 21, Lotta per la Libertà[modifica]

  • Quando uscirà dentro un sacco di plastica ci applaudiranno senza sapere che lei era la loro unica speranza. (Ames White)
  • Logan: Non è stata colpa tua.
    Max: Tutto questo è colpa mia, io li ho voluti liberi per il mondo ma per noi non c'è posto, né qui né da nessun'altra parte.
    Logan: Tu gli hai offerto la libertà ma per essere liberi bisogna lottare.
  • E dove volete andare? Non posso impedirvi di andarvene ma io ho finito di scappare di nascondermi e di avere paura. Non voglio più vivere come un miserabile. Non vi siete stufati di vivere nell'oscurità? Non volete sentire il sole sulla vostra faccia? Non volete avere un posto dove poter camminare per strada senza avere paura? Loro ci hanno creati e ci hanno addestrati ad essere soldati per difendere questo paese e allora che si assumano le loro responsabilità invece di cercare di spazzarci via come immondizia... Siamo stati fatti in America e qui vogliamo rimanere. Ci chiamano mostri e chi se ne frega? Oggi io sono fiera di essere un mostro e oggi noi diremo basta a questa ingiustizia... chi è con me? (Max)
  • Detective: 452?
    Max: Puoi chiamarmi Max.

Altri progetti[modifica]