Giovanni Francesco Straparola

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Al 2014, le opere di un autore italiano morto prima del 1944 sono di pubblico dominio in Italia PD
Giovanni Francesco Straparola

Giovanni Francesco Straparola o Gian Francesco Straparola (1480 – 1557 o più tardi), scrittore italiano, romanziere e novelliere.

Incipit di Le piacevoli notti[modifica]

Meco pensando, amorevoli donne, quanti e quali siano stati quelli celesti e sollevati spiriti, i quali cosí ne gli antichi come ne' moderni tempi hanno descritte varie favole, delle quali voi, leggendole, ne prendete non picciolo diletto, io comprendo, e voi parimente lo potete comprendere, che da altra causa non sono mossi a scrivere, se non a consolazione vostra e per compiacere a voi. Essendo adunque cosí sí come io giudico, anzi certissimo tengo, voi come piacevoli ed amorose non arrete a sdegno se io, vostro buon servo, a nome vostro darò in luce le favole e gli enimmi dell'ingenioso messer Gioanfrancesco Straparola da Caravaggio, non men elegante che dottamente descritti.

Bibliografia[modifica]

Altri progetti[modifica]