Helen Rowland

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Helen Rowland

Helen Rowland (1875 – 1950), scrittrice statunitense.

Senza fonte[modifica]

  • Al giorno d'oggi l'amore è questione di cambiamento, il matrimonio di soldi, e il divorzio una situazione di comodo.
  • Donna: la gruccia su cui lo spiritoso appende le sue battute, il predicatore il suo vangelo, il cinico il suo malumore e il peccatore le sue giustificazioni.
  • In un amante mentire è un'arte, in uno scapolo talento, in una donna sposata una seconda natura.
  • La follia di un uomo è spesso la moglie di un altro uomo.
  • La moglie ideale è quella che saluta devotamente il marito... Che si sta recando da un'altra donna.
  • Nessun uomo riesce a capire perché una donna preferisca una buona reputazione ad un trascorrere bene il tempo.
  • Ogni uomo sposato vuole una donna che faccia appello al suo lato migliore, ai suoi istinti più nobili e alla sua natura più elevata; e un'altra donna che lo aiuti a dimenticare tutto questo.
  • Pensando al matrimonio, non è il legarsi a una donna che l'uomo teme; è il separarsi da tutte le altre.
  • Quando vedi cosa sposano certe ragazze, ti rendi conto di quanto debbono odiare la necessità di lavorare per vivere.
  • Un marito è quello che resta di un amante, una volta tolto l'osso.
  • Un uomo non sa come dire addio; una donna non sa mai quando dirlo.
  • Una donna impiega vent'anni a fare di suo figlio un uomo perché un'altra ne faccia uno sciocco in venti minuti.
  • Uno scapolo deve avere ispirazione per fare l'amore con una donna; a un uomo sposato basta una scusa.

Altri progetti[modifica]