Infelici e contenti

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Infelici e contenti

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale Infelici e contenti
Paese Italia
Anno 1992
Genere commedia
Regia Neri Parenti
Soggetto Vittorio Cecchi Gori,
Rodolfo Sonego
Sceneggiatura Rodolfo Sonego, Neri Parenti
Produttore Mario Cecchi Gori, Vittorio Cecchi Gori
Interpreti e personaggi

Infelici e contenti, film italiano del 1992 con Renato Pozzetto e Ezio Greggio, regia di Neri Parenti.

Frasi[modifica]

  • Sa com'è signora, non è per sfiducia, ma a volte la gente è strana. Va in vacanza, lascia qui i parenti, e dopo non viene più a riprenderli. (Suora)
  • No toca! No toca! (Suor Letizia)
  • Ma quali preghiere, ma quali preghiere, ma faccia la cortesia sorella, vada su a prendere un bel bottiglione di grappa e una scatola di toscani, che noi di stare qui ci siam già rotti le balle! (Vittorio)
  • Ma brutto schifoso, ma che c'abbiamo la rogna? (Ornella)
  • Eh be' ci sono le porte... le finestre... il tetto... (Aldo) [Frase usata per descrivere il Duomo di Milano, l'albergo, Portofino, e casa sua]

Dialoghi[modifica]

  • Alessandra: Aldo senti ci sarebbe un altro problema, per questa notte dovresti dormire con un cieco.
    Aldo: Costa molto di più?
  • Aldo: Mi avevi detto che ci stava!
    Vittorio: Ci stava... prima, ora meno!
    Aldo: No! ora mena!  Da controllare Da controllare
  • Suor Letizia: No toca! No toca! e preghi per i suoi peccati!
    Vittorio: I peccati prima bisogna farli, se no, non è valido!  Da controllare Da controllare
  • Aldo: Ma cos'è successo? [Dopo che vittorio ha preso a bastonate due scippatori in moto]
    Vittorio: Niente, hanno cercato di scipparci!
    Aldo: E come te ne sei accorto?
    Vittorio: Ma guarda è un classico, ho sentito il motore che andava su di giri, lo spostamento d'aria e...
    Aldo: Ohè complimenti, bel colpo d'occhio...
    Vittorio: Eh, cammina va!
  • Vittorio: Mi scusi, posso farle una domanda indiscreta? Ma lei suo marito, lo ama ancora?
    Alessandra: Sì! Ma è difficile vivere accanto a lui, per tutta la vita...
    Vittorio: Per uno condannato su una sedia a rotelle come Aldo, la vita, è vivere accanto a lei!

Altri progetti[modifica]