Lunga felice vita

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Lunga felice vita

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Долгая счастливая жизнь

Paese Unione Sovietica
Anno 1966
Genere drammatico
Regia Gennadij Špalikov
Soggetto Gennadij Špalikov
Sceneggiatura Gennadij Špalikov
Interpreti e personaggi

Lunga felice vita, film sovietico del 1966, regia di Gennadj Špalikov.

Frasi[modifica]

  • Le persone si perdono l'un l'altra di continuo solo perché non sanno più usare le parole semplici. (Viktor)
  • Sappiamo troppo poco di noi stessi, ci sono musicisti che hanno fatto i contabili per tutta la vita senza nemmeno sospettare di essere musicisti. Solo perché al momento giusto non c'era un pianoforte a disposizione. Io non ho mai dipinto, magari dentro di me sta morendo un Šiškin. (Viktor)

Dialoghi[modifica]

  • Viktor: Chi conosce chi? Tu conosci te stessa?
    Lena: Non del tutto, ma a volte mi sembra di conoscermi bene. Poi all'improvviso capita qualcosa, ti guardi da fuori e pensi: «Sei tu o non sei tu?». Ti succede mai?
    Viktor: Di continuo.
  • Lena: Ero sicura che ti avrei incontrato.
    Viktor: Non si sa mai nulla in anticipo, tutto capita per caso. Ad esempio, quest'estate potevo affogare, oppure il tuo autobus poteva non fermarsi, poteva non esserci il teatro, poteva bruciare la Casa della Cultura, potevi anche essere nata in India.

Altri progetti[modifica]