Proverbi filadelfiesi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Indice
0-9 · A · B · C · D · E · F · G · H · I · J · K · L · M · N · O · P · Q · R · S · T · U · V · W · X · Y · Z · ?

A[modifica]

  • Abitu no fa monacu e achjjrica no fa prieviti.[1]
L'abito non fa il monaco e la chierica non fa il prete.
  • Aiutati ca Dio t'aiuta.[1]
Aiutati che Dio ti aiuta.
  • A lingua batta duva u denta dola.[1]
La lingua batte dove il dente fa male
  • A matinata facia a jornata.[1]
La mattina fa la giornata.
  • A menzogna duva bisogna.[1]
La menzogna dove bisogna.
  • Ama a cu t'ama, e rispundi a cu ti chiama.
Ama chi ti ama e rispondi a chi ti chiama.
  • A miejju palora, è chjjha ch'i no si dicia.
La parola migliore è quella che non è detta.

B[modifica]

  • Bella 'nvista e brutta 'mpasta.[1]
Bella di vista e insana nell'animo.

C[modifica]

  • Cu vola u mala d'atru, u sua pemmè vicinu.
Chi vuole il male d'altri ha il suo vicino.

D[modifica]

  • De vennari e de luni, no si spuosa e no si parta.
Di venerdì e di lunedì non si celebrano matrimoni e non si parte.
  • Dui sunnu li jornati cchiu belli: unu è quandu ti stringi la manu, l'atru è quandu l'amicu tavanu, de la casa ti vena a caccià.

F[modifica]

  • Fa bene e scordati, fa mala e ricirdati.
Fai del bene e scordati, fai del male e ricordatene.

I[modifica]

  • I muorti cu li muorti a vita eterna, i vivi cu li vivi e la taverna.
I morti con i morti alla vita eterna, i vivi con i vivi nella taverna.

L[modifica]

  • L'amicu ti po vidara quand'hai e ti saluta cincu vuati e sia ma quandu non hai l'amicu sinda futta i tia.
L'amico ti considera e ti saluta anche cinque e sei volte quando hai, ma, quando non hai, all'amico non importa di te.

M[modifica]

  • Marzu chjuovi chjuovi, aprili chjuovi e cessa, cu l'acqua dè maju è fatta la messa.
A marzo piove e piove, ad aprile piove e smette mentre, con l'acqua piovuta a maggio, si può fare al massimo la messa.

S[modifica]

  • S'è destinu ca mu muari o scuru a vojhia u si fijhiu e candilaru.
Se il destino vuole che la tua morte sia nel buio non può fare niente il fatto di essere figlio di un candeliere.

V[modifica]

  • Voliendu potiendu
Chi vuole può.

U[modifica]

  • U filadelfianu tira a petra e ammuccia a manu.
Il filadelfiano tira la pietra e nasconde la mano.

Z[modifica]

  • Zzippuli e vinu finu o matinu.
Zippula e vino fino al mattino.

Note[modifica]

  1. a b c d e f Citato in Comune di Filadelfia/Cultura e tradizioni.