Spirit - Cavallo selvaggio

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Spirit - Cavallo selvaggio

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Spirit: Stallion of the Cimarron

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2002
Genere animazione
Regia Kelly Asbury, Lorna Cook
Sceneggiatura John Fusco
Produttore Mireille Soria, Jeffrey Katzenberg
Doppiatori originali
Doppiatori italiani
Note

Spirit – Cavallo selvaggio, film d'animazione del 2002, regia di Kelly Asbury e Lorna Cook.

Frasi[modifica]

  • Quello che vi voglio raccontare non si legge sui libri. Dicono che la storia del West sia stata scritta in sella a un cavallo, ma non è mai stata raccontata da uno di noi... almeno finora. Io sono nato qui, in quello che avrebbero chiamato il vecchio West, ma per quelli come me questa terra è senza età, senza inizio e senza fine, senza limite fra terra e cielo. Come il vento nell'erba della prateria, noi eravamo parte di questo posto, e ne saremmo sempre stati parte. Dicono che i Mustang siano lo spirito del West; che quel West sia stato vinto o perso alla fine dovrete deciderlo voi. Ma la storia che vi voglio raccontare è vera. Io ero là... e me lo ricordo. Mi ricordo il sole, e il cielo e il vento che mi chiamava per nome, al tempo in cui i cavalli selvaggi correvano liberi. (canzone) (Spirit)
  • E da puledro sono diventato stallone, selvaggio e temerario come il tuono sopra la terra. Gareggiando con l'aquila, sfidando il vento. Volare? A volte credevo di riuscirci. (Spirit)
  • Come mio padre prima di me, diventai il capo-branco del Cimarron, e insieme all'onore arrivarono le responsabilità. (Spirit)
  • Una notte apparve qualcosa di nuovo sulla terra. Qualcosa che avrebbe cambiato la mia vita per sempre. E così cominciò il mio viaggio. (Spirit)
  • Forse un cavallo più saggio sarebbe tornato indietro di corsa, ma io volevo sapere che strane creature fossero quelle. (Spirit)
  • Ero spaventato e non sapevo che cosa mi sarebbe accaduto. Ma per lo meno mia madre e gli altri del branco erano salvi. (Spirit) [dopo essere stato catturato]
  • Con il cuore ho galoppato attraverso i cieli quella notte, per tornare al branco, al mio branco. E mi chiedevo se avessero nostalgia di me quanto io di loro. (Spirit)
  • Si chiamava Piccolo Fiume, ed era diverso da tutti gli altri. (Spirit)
  • Certo che gli esseri a due gambe erano proprio strani. (Spirit)
  • Ci sono volte in cui un cavallo deve comportarsi da cavallo e questa era una di quelle volte! (Spirit)
  • Non ero sicuro di cosa fosse successo laggiù, e non volevo certo fermarmi per chiedermelo. Sapevo soltanto che stavo tornando a casa. (Spirit) [dopo essersi liberato e aver liberato gli altri cavalli]
  • Non riuscivo a crederci. Un minuto prima ero libero, e un minuto dopo... ancora più legato. (Spirit)
  • Non capivo. Lei [Pioggia] trattava quel due-gambe mingherlino [Piccolo Fiume] come se fosse uno di noi, giocando con lui come una puledra innamorata. Era una cosa del tutto innaturale. (Spirit)
  • Per la prima volta nella mia vita, il mio cuore era diviso in due. (Spirit)
  • Sapevo che per lei era difficile e che aveva paura, ma il mio più grande desiderio era stare con lei nella mia terra. (Spirit) [parlando di Pioggia]
  • Le sono stato accanto tutta la notte. A sperare, a pregare, che in qualche modo si salvasse. (Spirit) [parlando di Pioggia]
  • Non sapevo perché ci avessero portati lì. Ma sapevo che dovevamo trovare il modo di scappare e tornare a casa. (Spirit)
  • In quel momento ho capito. Si dirigevano verso la mia terra, e io dovevo fermarli. (Spirit) [parlando dei ferrovieri]
  • Avevo aspettato a lungo di correre libero, ma quell'addio fu più doloroso di quanto avessi immaginato. Non dimenticherò mai quel ragazzo [Piccolo Fiume], e come riconquistammo la nostra libertà insieme. (Spirit)
  • Abbiamo già avuto a che fare con cavalli selvaggi. Questo non sarà diverso dagli altri. (Il Colonnello) [riferendosi a Spirit]
  • Sergente, legate questo cavallo al palo. Niente cibo ne acqua, per tre giorni. (Il Colonnello) [riferendosi a Spirit]
  • Ti domerò con le buone o con le cattive, Mustang! (Il Colonnello) [a Spirit]
  • Ci sono persone a Washington che pensano che il West non verrà mai colonizzato. Che la ferrovia della Northern Pacific non attraverserà mai il Nebraska. Che i Lakota ostili non si sottometteranno mai alla Provvidenza. E secondo quel meschino modo di pensare, questo cavallo non sarebbe mai stato domato. Disciplina, tempo, e pazienza, sono le tre grandi livelle. (Il Colonnello)
  • Grande Mustang, oggi io ti monterò. (Piccolo Fiume)
  • Non ti farai mai montare da me, vero? Non ti farai montare da nessuno. (Piccolo Fiume) [a Spirit]
  • Sapevo che ti avrei ritrovato. (Piccolo Fiume) [a Spirit]
  • Abbi cura di lei, Spirit cavallo selvaggio. Mi mancherai, amico mio. (Piccolo Fiume)
  • Caporale, raduni un po' di volontari per... portare questo animale nelle scuderie. (Sergente Adams) [parlando di Spirit]
  • Cavallino. (Bambina indiana)
  • Questo lo venderemo e ci renderà bene. (Bracconieri)
  • Le hai salvato la vita... (Piccolo Fiume)

Altri progetti[modifica]