Robert Graves

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Robert Ranke Graves)
Jump to navigation Jump to search
Robert Graves

Robert von Ranke Graves (1895 – 1986), poeta e scrittore britannico.

Citazioni di Robert Graves[modifica]

  • Essere un poeta è una condizione piuttosto che una professione. (rispondendo a un questionario, Questionnaire: The Cost of Letters, Horizon 14, n. 81, Londra settembre 1946)

Incipit di alcune opere[modifica]

I miti greci[modifica]

All'inizio Eurinome, Dea di Tutte le Cose, emerse nuda dal Caos e non trovò nulla di solido per posarvi i piedi[1]: divise allora il mare dal cielo e intrecciò sola una danza sulle onde. Sempre danzando si diresse verso sud e il vento che turbinava alle sue spalle le parve qualcosa di nuovo e di distinto; pensò dunque di iniziare con lui l'opera della creazione.

Io, Claudio[modifica]

Io, Tiberio Claudio Druso Nerone Germanico Questo-e-quello-e-quell'altro (giacché non starò a seccarvi adesso con tutti i miei titoli)...
[citato in Fruttero & Lucentini, Íncipit, Mondadori, 1993]

Il Divo Claudio[modifica]

Due anni son trascorsi da quando finii di scrivere il lungo racconto delle strane vicende che permisero a me, Tiberio Claudio Druso Nerone Germanico, lo storpio, il balbuziente, l'idiota, che nessuno dei suoi ambiziosi e sanguinari parenti giudicò mai che valesse la pena di decapitare o avvelenare o costringere al suicidio o confinare in un'isola deserta per lasciarvelo morir di fame - metodi spicci che essi solevano usare per sbarazzarsi gli uni degli altri - permisero a me, dicevo, di sopravvivere ad ognuno di essi, e persino a quel pazzo pericoloso che fu il mio nipote Caio Caligola, e di vedermi inaspettatamente un bel giorno acclamato Imperatore dai capisquadra e dai soldati della Guardia di Palazzo.

(Il Divo Claudio, cap. I, trad. di Carlo Coardi, ed. Bompiani 1936)

Note[modifica]

  1. Fruttero & Lucentini (Íncipit, Mondadori, 1993) danno una traduzione leggermente diversa: In principio Eurinome, la Dea di Tutte le Cose, sorse nuda dal Caos. Ma non trovando nulla di solido su cui stare...

Bibliografia[modifica]

  • Robert Graves, I miti greci, traduzione di Elisa Morpurgo, Longanesi & C., 1983.
  • Robert Graves, Il Divo Claudio, traduzione di Carlo Coardi, Bompiani 1936.

Altri progetti[modifica]

Opere[modifica]