Willard Van Orman Quine

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Willard Quine)
Jump to navigation Jump to search
Willard Van Orman Quine

Willard Van Orman Quine (1908 – 2000), filosofo e logico statunitense.

Citazioni di Willard Van Orman Quine[modifica]

  • La vita è ciò che gli ultimi di noi fanno provare alla maggior parte di noi, che gli ultimi sono la maggioranza.[1]
  • La cultura dei nostri padri è una stoffa di enunciati. Nelle nostre mani essa si evolve e muta [...]. È una cultura grigia, nera di fatti e bianca di convenzioni. Ma non ho trovato alcuna ragione sostanziale per concludere che vi siano in essa fili del tutto neri e altri del tutto bianchi.[2]
  • Le nostre proposizioni sul mondo esterno si sottopongono al tribunale dell'esperienza sensibile non individualmente ma solo come insieme solidale.[3]
  • Nessuna affermazione è immune alla revisione.[4]

Note[modifica]

  1. Intervista all'Harvard Magazine, in Reuben Hersh, Cos'è davvero la matematica – Baldini Castoldi Dalai, traduzione di Rosalba Giomi.
  2. In risposta all'amico e maestro Rudolf Carnap; citato in Gloria Origgi, La stoffa del reale è intessuta di fatti convenzioni, Il Sole 24 ore.
  3. Da Two dogmas of empiricism, Philosophical Review, 1951, poi in From a Logical Point of View, Cambridge, Mass., Harvard University press, 1953, 2a ed. 1961, tr. it. Due dogmi dell'empirismo, in Il problema del significato, Roma, Ubaldini, 1966.
  4. Da Due dogmi dell'empirismo. Citato in Come funziona la filosofia, a cura di Marcus Weeks, traduzione di Daniele Ballarini, Gribaudo, 2020, p. 103. ISBN 9788858025598

Altri progetti[modifica]