Accadde una notte

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Accadde una notte

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

Clark Gable e Claudette Colbert in un immagine del trailer

Titolo originale It Happened One Night
Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 1934
Genere commedia, romantico
Regia Frank Capra
Soggetto Samuel Hopkins Adams (racconto Night Bus)
Sceneggiatura Robert Riskin
Produttore Frank Capra, Harry Cohn
Attori
Doppiatori italiani
Note

Vincitore di 5 premi Oscar 1935:

  • Miglior film
  • Miglior regia
  • Miglior sceneggiatura
  • Miglior attore protagonista (Clark Gable)
  • Miglior attrice protagonista (Claudette Colbert)

Accadde una notte, film di Frank Capra del 1934 con Clark Gable e Claudette Colbert.

Frasi[modifica]

  • Non voglio quattrini, l'ho capita subito. Siete viziata da un padre imbecille, non so cosa farmene del vostro danaro. Credete che conti solo il danaro? Dite un po' ragazza, sapete cosa vuol dire modestia? No, vero, non sapete... avreste fatto meglio a dirmi: "scusate signore, sono nei guai". No, mi sbattete in faccia il vostro danaro per non umiliarvi a chiedere un favore. (Peter Warne)
  • Queste saranno le Mura di Gerico, come quelle che caddero quando Giosuè suonò la tromba. Non temete, vedete? Non ho nessuna tromba! (Peter Warne)
  • Forse vi interessa l'uomo che si spoglia? È un simpatico spettacolo, ed è anche uno studio utile di psicologia, rivela il carattere: dimmi come ti spogli e ti dirò chi sei. Voglio scrivere un libro su questo. I metodici si tolgono prima la giacca, i distratti i calzoni, i romantici le scarpe. (Peter Warne)

Dialoghi[modifica]

  • Oscar: La parola è tutto, è l'unica cosa che distingue le bestie dagli uomini.
    Ellie: Ma distingue anche le bestie tra gli uomini.
  • Ellie: Che ne dite del mio metodo?
    Clark: Niente.
    Ellie: Vedete, per la psicologia di un uomo ci vuole una gamba di una donna.

Citazioni sul film[modifica]

  • All'inizio delle riprese mi sentivo come un pugile sovrallenato che è già stanco prima ancora di salire sul ring. (Frank Capra)
  • Ho lavorato in fretta e senza farmi scoppiare il cervello, un po' come Julius Boros giocava a golf. Raggiungevo la palla, la colpivo, mi facevo una bella risata e andavo avanti senza perdere l'andatura. (Frank Capra)

Altri progetti[modifica]