Discussione:Alessandro Manzoni

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Addio monti[modifica]

Ho corretto la citazione che riportava:

Addio, monti sorgenti dall'acque, ed elevati al cielo; cime inuguali, note a chi è cresciuto tra voi, e impresse nella sua mente, non meno che lo sia l'aspetto de' suoi più familiari; torrenti, de' quali distingue lo scroscio, come il suono delle voci domestiche; ville sparse e biancheggianti sul pendìo, come branchi di pecore pascenti; addio! Quanto è tristo il passo di chi, cresciuto tra voi, se ne allontana! Addio, casa natìa, dove, sedendo, con un pensiero occulto, s'imparò a distinguere dal rumore de' passi comuni il rumore d'un passo aspettato con un misterioso timore. Addio, casa ancora straniera, casa sogguardata tante volte alla sfuggita, passando, e non senza rossore; nella quale la mente si figurava un soggiorno tranquillo e perpetuo di sposa. Addio, chiesa, dove l'animo tornò tante volte sereno, cantando le lodi del Signore; dov'era promesso, preparato un rito; dove il sospiro segreto del cuore doveva essere solennemente benedetto, e l'amore venir comandato, e chiamarsi santo; addio!

Se si vuole una versione breve è il caso di indicare con [...] (o altri sistemi decisi per il progetto) così da indicare dove è stata effettuata una cesura. iPorkscrivimi 11:51, 14 lug 2008 (CEST)

Segnalazioni[modifica]

... in questa pagina di citazioni da Alessandro Manzoni e da 'I Promessi Sposi' in particolare, mi sembra ne manchino alcune fondamentali e tra le più conosciute: 1)'...ripetere un sì tante volte detto; 'lo ripeté, e fu monaca per sempre!' 2)'La sventurata rispose', tutt'e due cap.10°. E poi, soprattutto, manca 3) 'Paura di che?' cap. 36°, ché coinvolge fede, Provvidenza e umanità, così protagoniste in questo capolavoro... più apprezzato all'estero che da noi, in Italia. oph! Il precedente commento non firmato è stato inserito da ‎93.35.83.248 (discussioni · contributi), in data 12:48, 21 mag 2012.

Ciao! Grazie delle segnalazioni ma puoi inserirle tu stesso: Wikiquote è aperta a tutti :) --Micione · 08:32, 23 mag 2012 (CEST)

Senza fonte[modifica]

Attribuite[modifica]

  • I veri grandi spiriti davanti a Dio sono gli umili; Egli si manifesta più spesso e meglio attraverso la loro ingenua fede anziché attraverso la dottrina e gli orgogli degli uomini potenti ed elevati.
  • La disgrazia è una visita del Signore; è un dono, una ricchezza, quasi un privilegio.
  • La vecchiaia è l'età della discrezione.
Questo aforisma probabilmente è stato artificiosamente ricavato da questo passo del I capitolo de I promessi sposi: "Il nostro Abbondio non nobile, non ricco, coraggioso ancor meno, s'era dunque accorto, prima quasi di toccar gli anni della discrezione, d'essere, in quella società, come un vaso di terra cotta, costretto a viaggiare in compagnia di molti vasi di ferro." Tuttavia, con età o anni della discrezione, ovvero della ragione, della distinzione fra ciò che è bene e ciò che è male, si intende solitamente il passaggio dall'età infantile a quella adolescenziale o adulta. Il Codice di diritto canonico della Chiesa cattolica latina, ad esempio, indica questa come l'età in cui ricevere il sacramento della Confermazione (canone 891).