I passi dell'amore - A Walk to Remember

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

I passi dell'amore – A Walk to Remember

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

A Walk to Remember

Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 2002
Genere drammatico, romantico
Regia Adam Shankman
Soggetto Nicholas Sparks (romanzo)
Sceneggiatura Karen Janszen
Produttore Denise Di Novi
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

I passi dell'amore – A Walk to Remember, film statunitense del 2002 con Mandy Moore, regia di Adam Shankman.

Frasi[modifica]

  • Credevo di aver visto qualcosa in te... qualcosa di buono, ma mi sbagliavo. (Jamie)
  • Non esistono coincidenze. (Jamie)
  • Quello che l'uomo semina, l'uomo raccoglierà. (Reverendo Sullivan)
  • Tu senza pubblico non sei nessuno. (Jamie)
  • So che per qualche motivo, ogni passo che ho fatto da quando ho imparato a camminare, era un passo verso di te! (Landon)
  • Tu sei il mio angelo... sei stato mandato per starmi vicino. (Jamie)
  • Jamie mi ha salvato la vita, mi ha insegnato tutto. La vita, la speranza e il lungo viaggio che ci attende... Mi mancherà sempre ma il nostro amore è come il vento... non lo vedo ma lo percepisco. (Landon)
  • Ho la leucemia, l'avevo accettato, me ne ero fatta una ragione... poi sei arrivato tu... e non avevo bisogno di un altro motivo per essere arrabbiata con Dio. (Jamie)
  • Il vero amore ti può cambiare la vita... lascia che sia il cuore a condurre i tuoi passi... (Landon)
  • Ho fatto dare a quella stella il tuo nome. È ufficiale, è sul registro astronomico mondiale. (Landon)
  • Come puoi vedere posti come questi, passare momenti come questi e non credere? È come il vento, non lo vedo ma lo percepisco: percepisco la meraviglia, la bellezza, la gioia, l'amore. (Jamie)
  • Cosa sono due amici? Un'anima sola divisa in due corpi... (Landon)
  • L'amore è sempre paziente e gentile, non è mai geloso... L'amore non è mai presuntuoso o pieno di sé, non è mai scortese o egoista, non si offende e non porta rancore. L'amore non prova soddisfazione per i peccati degli altri ma si delizia della verità. È sempre pronto a scusare, a dare fiducia, a sperare e a resistere a qualsiasi tempesta.[1] (Jamie, dal diario della madre)
  • Scopri chi sei e segui te stesso. (Landon)
  • Mamma... Jamie ha fiducia in me, capisci... Mi fa venire voglia di essere diverso.. migliore. (Landon)

Dialoghi[modifica]

  • Landon [dopo aver visto su un mobile, la testa di Gesù, mentre arriva il Reverendo Sullivan]: Gesù!!
    Reverendo Sullivan: No, sono il padre di Jamie!!
  • Jamie: Ti presento il mio telescopio, avevo dodici anni quando l'ho costruito.
    [Landon guarda]
    Jamie: Vorrei farne un altro più grande per vedere la cometa Hyakutake, sai, viene questa primavera e non si sa quando ripasserà.
    Landon: Ah, i miracoli della natura, be' certo...
    Jamie: Certo cosa?
    Landon: Che ti piacciono queste sciocchezze...
    Jamie: "Queste sciocchezze"... vedi Landon, io ho le mie idee, ho fede, tu non ne hai?
    Landon: No, c'è troppa m***a in questo mondo.
    Jamie: Senza la sofferenza non ci sarebbe compassione.
    Landon: Sì, dillo a quelli che soffrono.
  • Landon: Mi dispiace solo che non sia riuscita a vedere un miracolo...
    Reverendo Sullivan: Invece l'ha visto, tu eri il suo miracolo!
  • Landon: Hai paura?
    Jamie: Da morire.
    Landon: [singhiozzo]
    Jamie: Sto scherzando!
    Landon: Non è divertente.
    Jamie: Ho solo paura di perdere te.
    Jamie e Landon: [pianto]
    Landon: Questo non accadrà mai.
  • [In ospedale] Jamie: Sai cosa ho capito oggi?
    Landon: Cosa?
    Jamie: Che forse Dio ha un progetto migliore per me di quello che ho io per me stessa, come se questo viaggio non dovesse mai finire, come se tu mi fossi stato mandato perché sono malata e mi dovessi proteggere, tu sei il mio angelo...
  • Landon: Sei preoccupata per gli esami di ammissione al college?
    Jamie: No, io non andrò al college.
    Landon: Credevo avessi detto...
    Jamie: No, l'hai interpretato tu.
    Landon: Vuoi prenderti una pausa per fare volontariato?
    Jamie: No.
    Landon: D'accordo che cosa vuoi fare?
    Jamie: Io sto male.
    Landon: Vuoi che ti porti a casa?
    Jamie: No, Landon, sono malata... ho la leucemia.
    Landon: No, hai... hai diciotto anni, sei perfetta.
    Jamie: No, non è così l'ho scoperto due anni fa e adesso non rispondo più ai trattamenti.
    Landon [piangendo]: Perché non me l'hai detto?
    Jamie [piangendo]: Il dottore ha detto che avrei dovuto cercare di vivere un vita il più possibile normale. Non volevo che le persone si comportassero in maniera pietosa con me.
    Landon: Ti riferisci anche a me?
    Jamie: Soprattutto a te, Landon, ormai l'avevo accettato, capisci? Me ne ero fatta una ragione e poi sei arrivato tu, e non avevo bisogno di avere un altro motivo per essere arrabbiata con Dio.

Note[modifica]

  1. Cfr. Paolo di Tarso: «L'amore è paziente, è benevolo; l'amore non invidia; l'amore non si vanta, non si gonfia, non si comporta in modo sconveniente, non cerca il proprio interesse, non s'inasprisce, non addebita il male, non gode dell'ingiustizia, ma gioisce con la verità; soffre ogni cosa, crede ogni cosa, spera ogni cosa, sopporta ogni cosa».

Altri progetti[modifica]