Isabelle Adjani

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Isabelle Adjani a Cannes 2009

Isabelle Yasmine Adjani (1955 – vivente), attrice francese.

  • Le cose ci lavorano tanto quanto noi lavoriamo su di esse. (da Studio Magazine, marzo 2002)
On est travaillé par les choses, autant qu'on travaille sur elles.

Attribuite[modifica]

  • A un dato momento, perché qualcosa torni a funzionare, bisogna correre il rischio di perdere tutto.  Fonte? Fonte?
À un moment donné, pour que quelque chose fonctionne de nouveau, il faut prendre le risque de tout perdre.
  • Appena si comincia a parlare una lingua straniera, cambiano le espressioni del viso, delle mani, il linguaggio del corpo. Si è già qualcun altro.  Fonte? Fonte?
Dès qu'on parle une langue étrangère, les expressions du visage, des mains, le langage du corps changent. On est déjà quelqu'un d'autre.
  • La felicità sfonda. (da Le bonheur c'est malheureux (1983), parole di Serge Gainsbourg e Isabelle Adjani; musica di Serge Gainsbourg)
Le bonheur ça défonce.
  • Quando si sta bene nella propria pelle, viaggiare è solo stare altrove, non è più essere lontani.  Fonte? Fonte?
Quand on est bien dans sa peau, voyager, c'est être ailleurs, ce n'est plus être loin.

Citazioni su Isabelle Adjani[modifica]

  • Un'attrice di incredibile intensità e dalla sensibilità a fior di pelle. Quella pelle sublime, quel colorito così pallido, quello sguardo color nontiscordardimé, quel fascino, come resisterle? L'istinto le impone la sua condotta, la lucidità ostacola i suoi slanci: è così che si passa la vita a tergiversare. C'è qualcosa di incomprensibile nelle star. Brillante, piena di talento, adulata, solitaria, Isabelle mi sembrò, quell'anno [Festival di Cannes 1997], la persona più inadatta alla felicità che potesse esistere. (Gilles Jacob)

Film[modifica]

Altri progetti[modifica]