L'impero del sole (film)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

L'impero del sole

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

Christian Bale durante la promozione de L'impero del sole, 1988

Titolo originale

Empire of the sun

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1997
Genere drammatico, guerra, biografico
Regia Steven Spielberg
Soggetto James Graham Ballard (romanzo)
Sceneggiatura Tom Stoppard
Produttore Kathleen Kennedy, Frank Marshall, Steven Spielberg, Robert Shapiro
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L'impero del sole, film statunitense del 1987 con Christian Bale, regia di Steven Spielberg.

Frasi[modifica]

  • Mamma, se Dio è sopra di noi, vuol dire in alto? Come un volo? (Jamie Graham)
  • Hey! No mama, no papa. No whisky soda! (Giovane teppista cinese)
  • [Affamato davanti a dei soldati giapponesi che mangiano] Scusatemi tutti: io mi arrendo [alza le mani in segno di resa. Loro lo deridono]. (Jamie Graham)
  • [Ispezionando la bocca di Jamie] Ah, ecco una dentiera davvero ben curata. Qualcuno ha sborsato un sacco di quattrini per questa boccuccia. Frankie, non t'immagini neanche come certa gente trascuri i denti dei propri figli. (Basie)
  • Sto scrivendo un libro sul gioco del bridge. (Jamie Graham)
  • Si compra e si vende, lo sai. È la vita. (Basie)
  • Oggi ho imparato una parola nuova: pragmatista. (Jamie Graham)
  • Vedi Jim è al principio e alla fine della guerra che bisogna fare attenzione alla pelle. In mezzo... in mezzo è come un circolo del golf. (Basie)
  • [Un aereo gli passa accanto a bassa quota] Wow! A-Ha! Vai! P-51! La Cadillac del cielo! (Jamie Graham)
  • [Rivolto a Jamie] Bambino. Bambino molto difficile. (Serg. Nagata)
  • Ho imparato una parola nuova, oggi: bomba atomica. (Jamie Graham)

Dialoghi[modifica]

  • Jamie Graham: A tuo parere chi vincerà la guerra papà?
    John Graham: Noi altri, è chiaro.
    Jamie Graham: Ah, quella guerra...
    John Graham: Quella cinese non è la nostra guerra.
    Jamie Graham: Siamo molto fortunati, vero? A vivere qui e ad avere tutto.
    John Graham: Lo sai, è molto curioso, ma più io lavoro e più siamo fortunati.
    Jamie Graham: Io... io dicevo solo fortunati. Cioè più di lui papà [indica un mendicante cinese]
    John Graham: Sì. Siamo più fortunati di molti. E altri lo sono meglio di lui. Attenzione ora: sorvoliamo la piscina [tenta un tiro a golf]
    Jamie Graham: Vinceranno i giapponesi. Hanno aerei migliori dei cinesi e piloti più coraggiosi. Anzi, giustamente pensavo di arruolarmi nell'aeronautica giapponese.
    John Graham: Per l'amor di Dio, Jamie...
  • Invitato alla festa in maschera: [rivolto ad un altro ospite guardando Mr. Chen] Lockwood ha invitato un muso giallo alla festa.
    John Graham: [rivolto a Mr. Chen] Me ne rincresce moltissimo, ma non gli dia peso.
    Mr. Chen: Spirito inglese forse?
    John Graham: Whisky scozzese. Allora signor Chen, abbiamo i giorni contati pensa?
    Mr. Chen: Tutti abbiamo i giorni contati, ma noi più di voi. Voi siete a Shanghai da oltre cento anni. Non è poco, ma è solo un episodio. Quanto ai giapponesi: quattro anni? Sono niente.
    John Graham: Abbastanza per rovinarvi il raccolto e rubare quel poco che vi resta. Ci sono un milione di contadini cinesi che cercano di entrare a Shanghai solo per vivere dei nostri rifiuti.
    Mr. Chen: Anche al giapponese verrà fame, ma noi siamo di più. Abbiamo armi, aeroplani. Siamo cinquecento milioni pronti a combattere. E saremo ancora qui alla fine di questa e di altre guerre.
  • Maxton: [Guardano un aereo che passa] Zero?
    Jamie Graham: Nagashima. Due mitragliatrici.
    Maxton: Tu lo sai che io conto su di te per l'aggiornamento sulla guerra, Jamie. Specialmente per l'aviazione militare. Ho sentito che ti sei dimesso dagli scout.
    Jamie Graham: Sono diventato ateo.
  • John Graham: [correndo verso il figlio che si è spinto verso un accampamento militare giapponese] Jamie! Jamie!
    Maxton: Resti dov'è, John. [John si ferma e Jamie lo raggiunge]. Jamie... non correre...
    John Graham: Avanti Jamie. Ti stai perdendo la festa.
    Jamie Graham: Ho lasciato l'aereo [un giocattolo che è volato oltre le linee dell'accampamento].
    John Graham: Poco male. Lascia perdere, eh?
    Maxton: Non ti voltare, Jamie...
    Jamie Graham: È come se i soldati stessero aspettando qualcosa. Ma non sembravano né adirati né altro.
    Maxton: Non è la loro ira: è la loro pazienza.
  • Giovane teppista cinese: Hey! No mama, no papa. No whisky soda! Tu mericano? Tu mericano?
    Jamie Graham: Io... io inglese!
    Giovane teppista cinese: Inglese?
    Jamie Graham: Eh... io sto aspettando il mio chauffeur [in realtà si è perso ed è solo]
    Giovane teppista cinese: Ehi! Tu inglese? Eh! Tu inglese! E tu vieni con me, ora?
    Jamie Graham: [gli fa cenno di no con la mano] Grazie lo stesso...
    Giovane teppista cinese: Tu.. vieni me! Vieni, vieni me ora!
    Jamie Graham: No! [scappa terrorizzato]
    Giovane teppista cinese: Hey! Inglese! Inglese! [lo insegue]
    Jamie Graham: [alzando le mani davanti a dei soldati giapponesi che marciano] Mi arrendo! Mi arrendo! La prego signore, mi arrendo! Mi scusi signore! Mi chiamo Jamie Graham, sono inglese! Mi vorrei arrendere, prego! Per favore! Per favore! Per favore, sono inglese e mi vorrei arrendere! Signore! Per favore! [Nessuno gli da retta]
    Giovane teppista cinese: Ehi! Inglese! Tu... tu fermo! [Lo insegue di nuovo]
  • Frank Demarest: Hey, tutto ok?
    Jamie Graham: Credo di sì...
    Frank Demarest: A chi appartieni tu e da dove sbuchi?
    Jamie Graham: Sono cittadino inglese. Sto aspettando i miei. Hanno avuto... un contrattempo.
    Frank Demarest: Contrattempo? [Gli controlla i vestiti] Uno svitato di ragazzino inglese. Come ti chiami?
    Jamie Graham: Jamie Graham. Sto scrivendo un libro importante sul gioco del bridge. Lei fa parte della flotta americana?
    Frank Demarest: Flotta americana? Ti stavano per fregare pure la camicia. Dai, forse posso aiutarti a ritrovare il babbo e la mammina. [Lo infila sul furgone] Conosco il tipo giusto.
    Jamie Graham: [durante il viaggio] Ma lei conosce il generale Winter? Mio padre invece lo conosce. Mio padre conosce persone molto importanti. Lei conosce mio padre, il signor Graham? Possiede un'industria tessile. Lui ha un ufficio a Szechwan Road. O forse lei conosce il signor Lockwood. È il vicepresidente dell'associazione residenti britannici. O forse lei non conosce nessun inglese. Le interessano le dichiarazioni psichiche? È un capitolo del mio libro sul bridge. Supponiamo che gli occorrano tre quadri: bene, col mio metodo è sufficiente che lei pensi a tre quadri. Il suo partner, quando gli vengono quattro assi grida e le mette giù i... ehm, lei mette giù i suoi assi e poi... adesso non ricordo più. I miei genitori saranno su una nave da qualche parte imbarcati per Hong Kong, poi mi manderanno a prendere. Immagino che mio padre le darà una ricompensa. Una volta ha dato cinque dollari ad un tassista per avermi riportato a casa da Hankow. Lei è mai stato in Inghilterra?
    Frank Demarest: Hey tu: cominci a darmi sui nervi!
  • Jamie Graham: [resosi conto di venire di nuovo lasciato solo] Basie, io... Prima potrei mostrarvi un raccolto abbondante... Centinaia di case abbandonate!
    Basie: [sarcastico] Dici davvero?
    Jamie Graham: Potrei mostrarvi la casa in cui ho vissuto prima che Frank mi trovasse... [Basie sale sul furgone] Era una residenza lussureggiante!
    Basie: Lussureggiante? Hai avuto un gran buon senso a nascere lì Jim. Sono sicuro che si faceva una bella vita.
    Jamie Graham: Sì, certo che si faceva una bella vita, Basie! C'era... C'era, c'era opulenza!
    Basie: [ride] Opulenza... Va bene. Andremo a dare un'occhiata a qualcuna di queste case.
  • Frank Demarest: [la casa di Jamie è stata occupata da soldati giapponesi] Cazzo Basie, sono giapponesi!
    Basie: Lo vedo da me Frank. Marcia indietro e...
    Frank Demarest: Non lo posso fare! Questo non ha la marcia indietro!
    Basie: E allora vai avanti, dai!
    Frank Demarest: [i giapponesi li tirano giù dal furgone] Basie! Basie!
    Basie: [getta i Ray-Ban a Jamie] Questi ridammeli quando la finiscono... [I giapponesi cominciano a picchiarlo davanti al ragazzo]
    Jamie Graham: [terrorizzato] Basie... Basie... Basie... Basie...
  • Jamie Graham: Basie? Basie... [gli porge una scodella d'acqua]
    Basie: [gettandola via] Senti: non si può bere l'acqua della botte. C'è gente qua dentro che muore di dissenteria. Quello che possiamo fare è bere acqua bollita [porge una bottiglia al ragazzo]
    Jamie Graham: Acqua bollita? Mille grazie Basie.
    Basie: Ma figurati Jamie. Hai delle buone maniere e io questo lo apprezzo molto. Ma adesso è ora della pappa. Avanti, mettiamoci in fila. Tieni la palla in campo, leggero sulle punte. Primo in fila, ok? Io credo che tuo padre sarebbe d'accordo con me.
    Jamie Graham: Davvero Basie: sarebbe d'accordo con te. E dopo la guerra voi due dovreste fare una partita di tennis. È bravo sul serio.
    Basie: Adesso voglio che tu prenda la patata della signora Partridge, la sua. Hai capito bene?
    Jamie Graham: ...a me sembra che sia morta Basie...
    Basie: Sì, è morta Jamie. Ma non ha riconsegnato la sua gavetta...
  • Dr. Rawlins: Date la zanzariera al signor Radik.
    Infermiera: Ma pover'uomo...
    Dr. Rawlins: Gliela dia e basta, signora Philip.
    Jamie Graham: Ah, ho capito: a quello che sta per morire date la zanzariera!
    Dr. Rawlins: Futuro passivo, traduci: io sarò amato.
    Jamie Graham: Amabo. Morire è come perdere la guerra, vero?
    Dr. Rawlins: Traduci: loro erano amati.
    Jamie Graham: Amabuntur. Mi da le sue scarpe quando muore?
    Dr. Rawlins: Sei un pragmatista Jamie. Tu sarai stato amato.
    Jamie Graham: Amatus eris.
    Dr. Rawlins: [sovrappensiero] Dobbiamo sconfiggerli.
    Jamie Graham: Chi?
    Dr. Rawlins: I giapponesi. È così che vinciamo: rifiutando di morire.
    Jamie Graham: Che avverrà quando finisce la guerra?
    Dr. Rawlins: Tu vuoi che la guerra finisca?
    Jamie Graham: Sì, certo. Ma finché restiamo nei campi i giapponesi avranno cura di noi, vero?
    Dr. Rawlins: Non lo so. Ormai per loro siamo solo un peso. E non possono continuare a nutrirci.
    Jamie Graham: Se gli americani sbarcano i giapponesi combatteranno...
    Dr. Rawlins: Tu ammiri i giapponesi?
    Jamie Graham: Sono coraggiosi, no?
    Dr. Rawlins: E questo è importante, vero Jamie?
    Jamie Graham: Molto se si vuole vincere una guerra.
    Dr. Rawlins: Ma noi non vogliamo che vincano, vero?
    Jamie Graham: Ehm... lo so.
    Dr. Rawlins: Ricordati bene che siamo inglesi.
    Jamie Graham: Sì. Io non ci sono mai stato.
  • Jamie Graham: [contando i vermi nella sua razione di cibo] 78, 79, 81, 82...83, 84, 85, 86, 87. Sono 87 i vermi oggi, signor Victor. È sopra la media, ma la tendenza è in ribasso. [Li mangia tutti in un solo boccone]
    Signora Victor: Ma devi proprio farlo, Jim?
    Jamie Graham: Chiedo scusa. Il Dr. Rawlins dice che alcuni moriranno due giorni o due ore prima di essere salvati quindi usare tutto.
    Signora Victor: Ti mancherà il campo finita la guerra.
    Jamie Graham: Davvero? Dovrò ritrovare i miei genitori quando tutti saranno rilasciati dai campi. Glielo dirò a mio padre come lei ha avuto cura di me.
    Signora Victor: Avrò diritto alla ricompensa credi?
    Jamie Graham: Quale ricompensa?
    Signora Victor: Lo hai detto a tutti.
    Jamie Graham: Ero più giovane allora. Signora Victor, perché i giapponesi hanno chiuso la scuola?
    Signora Victor: Per punire noi grandi, l'hanno chiusa!
  • Jamie Graham: P-51! La Cadillac del cielo!
    Dr. Rawlins: Jim! Scendi dal tetto! JIM!
    Jamie Graham: Sei forte!
    Dr. Rawlins: [lo raggiunge mentre comincia il bombardamento] Buttati giù Jim! Buttati giù!
    Jamie Graham: I P-51! Non li trova bellissimi?
    Dr. Rawlins: Giù!
    Jamie Graham: Li ho toccati! Li ho toccati! Ne ho sentito il calore! Mi sento il sapore in bocca! Olio e cordite!
    Dr. Rawlins: [resosi conto che il ragazzo è sotto shock] Jim! Torna subito all'ospedale. Ho bisogno di aiuto all'ospedale!
    Jamie Graham: Dr. Rawlins, ricordi? Abbiamo aiutato a costruire la pista! Se dovessimo morire come gli altri le nostre ossa finirebbero nella pista! È la nostra pista in fin dei conti!
    Dr. Rawlins: Non è vero! È la loro pista, Jim! Devi cercare di non ragionare troppo. Tu devi cercare di non ragionare troppo!
    Jamie Graham: [si calma e comincia a piangere]...io non rammento il volto dei miei genitori. Ricordo che giocavo a bridge con mia madre nella sua camera. Lei si pettinava i capelli, io la osservavo. Li aveva... li aveva scuri.
  • Frank Demarest: [Jamie va da Basie] Se n'è andato. Lui e Dainty.
    Jamie Graham: Se n'è andato? Ed è scappato via? Non è possibile, me l'aveva promesso... Sapeva che era il momento... Sapeva che era il momento. Ce ne dovremmo andare tutti... Sapeva che era il momento. Sapeva che era il momento.
  • Jamie Graham: Lui mi aveva regalato un mango!
    Basie: [che ha appena ucciso un ragazzo credendo che stesse aggredendo Jamie] Io ti darò un'intera stramaledetta macedonia di frutta, Cristo! Giù dal cielo ci piovono frigoriferi colmi di roba! Hai capito?!
    Jamie Graham: Ma lui era mio amico!
    Basie: Lui era un giapponese!
    Jamie Graham: La guerra è finita!

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]