Raymond Domenech

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Raymond Domenech

Raymond Domenech (1952 – vivente), allenatore di calcio ed ex calciatore francese.

Citazioni di Raymond Domenech[modifica]

  • Un giocatore che si fa massacrare così da un allenatore non può che motivarsi. Ancelotti lo giudica in un contesto particolare per cui forse non era maturo. Ma se l'hanno preso, non era poi così male. Gourcuff ha 22 anni e migliora. Ciò che dice Ancelotti non ha alcun senso. È grave e in un certo modo non onesto.[1]
  • Anelka è un dilettante, ha ucciso il gruppo, non ha nemmeno chiesto scusa.[2] [riguardo alla lite con Anelka durante i mondiali 2010]

Citazioni su Raymond Domenech[modifica]

  • Credo che Raymond Domenech sia il peggior allenatore del calcio francese da Luigi XVI. (Éric Cantona)
  • In Sudafrica non sono servito a nulla. Domenech è riuscito a darmi il disgusto del calcio mentre partecipavo ai miei primi e ultimi Mondiali. (Nicolas Anelka).
  • Non si può chiedere alla gente di amare una squadra se questa non dà niente, niente. A cominciare dal suo portavoce, Raymond Domenech, che è un uomo pieno di qualità ma che non ama il pubblico. Quando parla ad una telecamera, ha voglia di fare una sola cosa: mandare a quel paese. E dato che ci siamo noi dall'altro lato dello schermo, è noi che manda a quel paese. (Yannick Noah)
  • Sono rimasto scioccato e deluso da quello che è successo con la Francia nell'ultima Coppa del Mondo. Ma ero felice che l'allenatore avesse perso il suo posto, perché se fossi stato il presidente della federazione l'avrei cacciato già dopo il 2008. Ma rimase al suo posto, e disse cose su di me non vere perché voleva credere a Gallas e ad altri senatori. Dopo il 2008 disse che ero un piantagrane. Ma dopo il Mondiale 2010, in cui io non c'ero, hanno realizzato che il problema non ero io. (Samir Nasri)

Note[modifica]

  1. Dall'intervista di So Foot; citato in goal.com, 1 maggio 2009
  2. Da un'intervista a Tout Seul; citato in Domenech: Anelka è un dilettante, Sportmediaset.mediaset.it, 12 novembre 2012.

Altri progetti[modifica]