Robert Littell

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Robert Littell (1935 – vivente), scrittore americano.

La Spagna valica i Pirenei[modifica]

Incipit[modifica]

In una memorabile mattina dello scorso febbraio, la Spagna mise risolutamente un piede oltre la lunga barriera dei Pirenei e chiese ai Paesi della Comunità Europea d'unirsi a loro. Ci vorrà probabilmente del tempo, forse qualche anno, prima che la domanda della Spagna d'entrare a far parte della Comunità Economica Europea – il Mercato Comune – possa esser accettata, ma molti Spagnoli ritengono che sia stata la più importante decisione presa dal loro Paese nel nostro secolo.[1]

Citazioni[modifica]

  • Come altre capitali, Madrid è in maniera esagerata il centro delle decisioni o meglio delle indecisioni, il cimitero delle iniziative, il perno su cui ruota, con il suo solenne ritmo burocratico, il resto d'un Paese in risveglio.
    «Che la morte mi venga dalla Spagna» disse un Inglese dell'epoca elisabettiana «perché allora tarderà molto a venire.»[1]
  • La maggior attrattiva è il sole. Sulle spiagge quasi tropicali del meridione i giorni sereni prevalgono sugli altri nella proporzione di otto a uno.[1]
  • La Spagna ha molto da offrire al visitatore: la sensazione di trovarsi d'improvviso in un altro continente; la novità di paesaggi vasti e selvaggi, le memorie – nell'architettura, nei nomi, nelle usanze – della passata dominazione araba; le austere, splendide chiese; le bianche città andaluse simili a zollette di zucchero sparse su colli spogli; processioni, ferias, zingari, torifocosi, cantanti di flamengo.[1]

Note[modifica]

  1. a b c d Citato in Selezione dal Redear's Digest, dicembre 1962.

Altri progetti[modifica]