Robin Söderling

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Robin Söderling

Robin Söderling (1984 – vivente), tennista svedese.

Citazioni di Robin Söderling[modifica]

  • Da piccolo non avevo un eroe nel tennis. Mi piacevano gli svedesi, certo, ma mi piaceva di più il gioco in sé.[1]
  • Il più simpatico è Safin. È uno che non la prende troppo sul serio, è un tipo divertente. È il genere di persona che apprezzo.[1]
  • Nessuno batte Robin Soderling 13 volte di fila.[2]
  • Spesso sono nervoso prima di un match, ma è un bene. Devi esserlo, per tirare fuori il meglio di te.[1]

Citazioni in lingua originale[modifica]

  • [Dopo la finale del Roland Garros 2009] Roger, davvero, congratulazioni a te, mi hai dato una lezione su come si gioca a tennis oggi. E secondo me tu sei il più grande giocatore della storia. Hai davvero meritato di vincere questo titolo.
Roger, really, congrats to you, you really gave me a lesson in how to play tennis today. And to me you're the greatest player in history. So you really deserved to win this title.[3]

Citazioni su Robin Söderling[modifica]

  • Può fare molto. La pubblicità per il tennis che ha portato è davvero notevole. Non è nei primi cinque in classifica, non ha vinto ancora un torneo importante, ma i giornali sono pieni di articoli su di lui. Ai miei tempi avevamo un sacco di giocatori svedesi forti, ma i giornalisti sbadigliavano quando uno di noi entrava nei top-10. (Stefan Edberg)

Note[modifica]

  1. a b c Citato in AUTORITRATTI Robin Soderling, Ubitennis.com, 5 giugno 2009
  2. Frase pronunciata dopo aver battuto ad Abu Dhabi Roger Federer, con il quale aveva perso i precedenti 12 incontri. Evidente è il riferimento a una frase simile pronunciata tempo prima da Vitas Gerulaitis. (da Pizarro e il timore Russia: "Chi la sente mia moglie?", Gazzetta dello Sport, 18 gennaio 2010)
  3. (EN) Citato in Federer wins French for career Slam, ESPN Sports.com, 7 giugno 2009

Altri progetti[modifica]