Wikiquote:Utenti problematici/Archivio

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.


Se sei a conoscenza di sockpuppet identificati di Leopardo planante Leopardo aggiorna ora l'elenco.
Discussione sulla segnalazione

Se sei a conoscenza di sockpuppet identificati di 62.101.126.225 aggiorna ora l'elenco.
Discussione sulla segnalazione

Verità[modifica]

2 settimane non sono un po' eccessive, considerato che non stava nemmeno facendo modifiche (l'ultima risale a oltre due settimane prima del blocco), e quindi non mi pare che si possa parlare di write only incontrollato? È vero che non ha ancora capito le nostre convenzioni, ma non reagisce in modo distruttivo (non ha scatenato guerre di modifiche, a quanto mi risulta; e ad esempio quella citazione di Galimberti, la cui fonte andava citata diversamente, era sbagliata solo perché non erano segnalate delle omissioni); se non indica una fonte, si può togliere la citazione come facciamo per gli altri. Capisco un avvertimento, ma questo non è eccessivo? --Nemo 15:52, 14 lug 2008 (CEST)

Io gli ho scritto il 7 e il 10 maggio. Il 24 maggio ha editato per quasi 2 ore. Una volta bloccato, ha detto che non aveva tempo per rispondermi, ma certamente aveva il tempo per fare una ventina di edit in 2 ore. Anche il terzo messaggio non ha avuto risposta. Mi sembra ovvio che mi abbia totalmente ignorato. "Danneggiare" Wikiquote per le beghe personali, non mi sembra proprio corretto. Quanto avrei dovuto aspettare per una risposta? Altri 3 mesi? L'11 luglio era sua priorità la voce Fight Club (romanzo)‎, e non i miei 2 quesiti. Se ti va di sbloccarlo, fai pure, ma dovrà cambiare atteggiamento e rispettare appieno le nostre convenzioni; non credo che sia chiedere troppo a un utente registrato da 10 mesi. --Doppia {Di} 16:09, 14 lug 2008 (CEST)
Che facciamo, blocchiamo tutti gli utenti che non inseriscono voci perfettamente wikificate? Possiamo esprimere la nostra riprovazione verso un utente esperto che deliberatamente non lo faccia e lasci ad altri da finire il suo lavoro, ma non credo che il blocco sia lo strumento giusto, normalmente (mi è capitato di bloccare Carlosavio, ma solo per un giorno, e dopo centinaia – credo – di inserimenti errati). Dopotutto della prima citazione ha messo la fonte, anche se incompleta, e della seconda ha detto subito che era da controllare (perché l'ha messa, allora? per avere un parere?). Capisco la tua frustrazione, ma qui non c'è nessun intento di danneggiare Wikiquote, mi pare, e nemmeno nessun danno involontario. Infatti della prima è facile trovare i riferimenti bibliografici completi, dato che c'è solo una traduzione; e la seconda basta toglierla, dopo aver controllato (a questo serve il da controllare, no?) che non è stata pubblicata ne la Repubblica almeno negli ultimi 24 anni. Quindi, non abbiamo bisogno di una sua risposta per intervenire, per quanto non rispondere a una richiesta sia sempre un comportamento sgradevole (quante volte mi capita, purtroppo!): ma la sgarbatezza non può essere di per sé un motivo di blocco, o quantomeno non di un blocco di due settimane senza precedenti. Perciò, ti prego di considerare la possibilità di sbloccarlo, o ridurre la durata del blocco (che dura già da 4 giorni, comunque). --Nemo 20:11, 14 lug 2008 (CEST)
Tenendo conto di tutto, sarei per una riduzione a una settimana. Che risponda, però--Gacio dimmi 20:47, 14 lug 2008 (CEST)
mi intrometto in una chiaccherata tra admin. io penso che la cosa fondamentale di un qualsiasi wiki sia la collaborazione. se un utente fa finta di non sentire i "consigli" e le indicazioni altrui (soprattutto se vengono da certi utenti in particolare), dimostrando uno spirito non collaborativo, trovo sia giusto il blocco. anche perchè, con questo modo di fare, "causa" overhead di lavoro agli altri utenti. --Quaro75 21:00, 14 lug 2008 (CEST)
Nemo, nella mia ultima frase mi ero già espresso in favore di uno sblocco ("condizionato", ovviamente: perché lo scopo è educare, non punire). Faccio notare che la citazione da la Repubblica, alla fine, l'ho trovata, e che mi trovo molto d'accordo con quanto detto da Quaro. Visto che c'è consenso, provvedo a ridurre. --Doppia {Di} 16:25, 15 lug 2008 (CEST)
Sono favorevole anche io alla riduzione come concordo sul fastidio di chi fa finta di non sentire. --Homer 17:43, 15 lug 2008 (CEST)

Aggiornamento: Evidentemente, l'utente non ha ancora capito. Ero certo che questa questione fosse chiusa, ma mi sbagliavo. Io non ci sto alle provocazioni, mi dispiace. Non capisco perché debba sempre continuare le polemiche. Un giorno di blocco, per riflettere. Doppia {Di} 12:44, 8 ago 2008 (CEST)

Avresti potuto cogliere l'occasione per rimanere in silenzio, o magari per autobloccarti, invece vuoi pure prendere per i fondelli... Capisco che il blocco sia una facile difesa, ma sarebbe il caso ogni tanti di portare avanti delle argomentazioni serie ed equilibrate. Quella che ho incollato sulla tua pagina di discussione è un esempio lampante di mancata collaborazione tra utenti. Tra il primo messaggio di richiesta e la tua risposta erano trascorsi sei giorni, e in quel lasso di tempo (24-30 nov) avevi trovato il tempo per spostare la tua pagina di discussione in archivio, e per effettuare una risposta sia su Quote che su Pedia. Hai avuto il tempo per rispondere a costui 87.13.185.148, ma a me no, eppure sarebbero bastati pochi secondi... Inoltre, se non bastasse, è sintomatico il fatto che non hai effettuato nessuna risposta alle mie parole <Aveva ragione Nemo, non c'è bisogno di prendersela. Grazie lo stesso, non c'è problema.>, raccogliendoti in un silenzio eloquente.
Non capisco a quali episodi si riferisca questo <debba sempre continuare le polemiche>, ma in questo caso mi sembrava giusto e doveroso riportare in superficie questo episodio. Sei stato protagonista di un grave esempio di mancata collaborazione tra utenti, fregandotene per sei giorni della mia richiesta (affermando in questa stessa discussione di essere molto d'accordo con Quaro sull'aspetto fondamentale della collaborazione), e dopo qualche mese hai bloccato un utente (per 2 settimane!!!) che non ti aveva risposto, in un periodo nel quale in 3 mesi si era connesso a Quote una sola volta... Dopo la Discussione:Umberto_Galimberti, è il secondo grave errore di valutazione che commetti, e la faccenda è questa: se vuoi permetterti il lusso di essere un duro, dovresti essere però anche un puro... Tutto qui. Mi sembrava giusto riportare in superficie quell'episodio, incollarlo sulla tua pagina di discussione. E la disquisizione, per me, termina qui. --93.146.100.75 14:37, 8 ago 2008 (CEST)
Cos'è, una specie di ripicca, di rivalsa? Non cercare di mettermi sul tuo stesso piano. Ti è sfuggita una differenza sostanziale, il mio msg di scuse: "Guarda, mi dispiace davvero molto, ma sono piuttosto occupato. Prova magari a chiedere a un altro utente." Questa tua voglia di rivalsa è sintomatica di un atteggiamento non sereno. Non t'eri messo a lavorare tranquillamente? Avevi bisogno di questo gesto lampante? Ah, cambia, utente Verità. Sono stato magnanimo nel ridurre il blocco a 7 giorni, e lo sono ancora adesso nel non far ripartire il blocco e nel non bloccare l'IP. Perciò, non costringermi a bloccarti di nuovo. Grazie. Doppia {Di} 15:12, 8 ago 2008 (CEST)

Alla fine ieri mi hai bloccato pure l'IP, questo perché l'unico modo che hai per ottenere ragione con me è tapparmi la bocca. Né ripicca, né rivalsa: una semplice trasparenza dei fatti e delle responsabilità, visto che ci troviamo in un progetto libero e democratico. Io propongo argomenti precisi e puntuali, tu cambi versione spesso e volentieri: nella discussione precedente mi hai scritto che <Al contrario di te, io ero piuttosto occupato in altre faccende più importanti>, ora che ho dimostrato essere una fanfaluca, visto che in quel lasso di tempo (24-30 nov) ti osservavo effettuare altre operazioni, mi scrivi che dopo sei giorni ti sei scusato. Mi spieghi cosa cambia?! Resta il fatto che per sei giorni ti sei infischiato della mia richiesta, tradendo quel fondamentale spirito di collaborazione tanto osannato per giustificare il mio blocco. Tra l'altro, questa tua ritardataria risposta di scuse (<Guarda, mi dispiace davvero molto, ma sono piuttosto occupato. Prova magari a chiedere a un altro utente.>) suonava e suona come una presa per i fondelli, visto che eri molto dispiaciuto e occupato per rispondere a me, ma non per rispondere ad altri utenti. Eppure sarebbero bastati pochi secondi. Ergo: io propongono fatti circostanziati, all'altezza di un piano argomentativo credibile e rispettabile; tu rispondi con versioni dei fatti non conciliabili, toni intimidatori e minacce di blocco. E quello con l'atteggiamento non sereno sarei io...
 :D --verità 14:43, 9 ago 2008 (CEST)

Evitiamo i bisticci, per piacere.
Il problema non è chi sia stato piú occupato o gentile, non è un concorso.
Non bisogna a tutti i costi dimostrare di avere ragione, eh? Ognuno può tenersi le proprie convinzioni e lasciare agli altri le loro.
Verità, la domanda che hai posto a Dread poteva essere posta anche a un altro, e non è obbligatorio rispondere positivamente alle richieste di aiuto (siamo tutti volontari, non timbriamo il cartellino ecc.); Dread invece ti aveva chiesto spiegazioni su alcune tue modifiche, spiegazioni che non potevi dare che tu.
Se hai ancora quel dubbio puoi porre il problema nella discussione della voce (non è questione semplicissima, perciò non è cosa da due minuti rispondere, probabilmente). Questo lo sapevi, ti era già stato detto, perciò la tua era solo una provocazione, e le provocazioni non sono ben accette.
Se invece volevi capire quale sia la differenza fra la tua non risposta e quella di Dread, allora potevi semplicemente chiederlo.
Con questo mi sembra che ciascuno abbia sufficienti elementi di valutazione per meditare o farsi un'opinione, e perciò per evitare ulteriori «baruffe verbali» (cit.) chiudo la segnalazione. --Nemo 10:46, 12 ago 2008 (CEST)


[omissis]/Franciscofarinos[modifica]

Ciao! Cerco di riassumere. L'utente chiede di essere rinominato Franciscofarinos. Franciscofarinos su Wikipedia è un noto troll bloccato a infinito. Alla mia domanda: "Sei lo stesso Franciscofarinos di WIkipedia"? mi risponde con un "Non sono io" (qui). Scopro però che in passato si era già fatto rinominare allo stesso modo su Wikipedia (log)

Decido quindi di bloccarlo. Come ho detto su Pedia, mentire sulla propria identità non pone certo a favore di un utente che dovrebbe inserire citazioni (che per la maggior parte poi sono protette da copyright); in passato sono stati bloccati utenti che hanno inserito citazioni false. Franciscofarinos mi viene a dire non è tenuto a dire la verità, che non è scritto da nessuna parte. ([1], da notare il "Dato che non posso contattarlo su wikiquote lo contatto qui") Dunque mi chiedo come si possa dar fiducia a un utente di questo tipo.

La cosa è aggravata da una sfilza di attacchi personali e insulti nei miei confronti su Wikipedia. Cito le sue parole: "tu non puoi bloccarmi su wikiquote se ti insulto su wikipedia, perchè a bloccarmi ci pensano quelli di wiki. te ne posso dire di tutti i colori qui e non avrà nessuna ripercussione su wikiquote, capito o no?". ([2])

Chiedo quindi cosa fare con tale troll. Per quanto mi riguarda, non voglio lasciarlo libero di agire su Wikiquote, e propongo un blocco a infinito. Grazie. DOPPIA•DI 17:45, 8 nov 2008 (CET)

Io su quote non ho fatto niente e non capisco perchè dovrei essere bloccato. Non è nemmeno avere due account se si dichiarano. Quindi mi sa che stai prendendo un granchio. Non abusare del potere che qualcuno malauguratamente ti ha concesso. Chiederò la revoca per il tuo mandato di amministratore--Franciscofarinos 18:01, 8 nov 2008 (CET)
Vedi Aiuto:Nome utente. --DOPPIA•DI 18:10, 8 nov 2008 (CET)
Cito le sue parole: "tu non puoi bloccarmi su wikiquote se ti insulto su wikipedia, perchè a bloccarmi ci pensano quelli di wiki. te ne posso dire di tutti i colori qui e non avrà nessuna ripercussione su wikiquote, capito o no?". ([3]) Questo ovviamente era un ragionamento per assurdo, io non ho insultato nessuno, mi sono solo difeso dopo blocchi ingiusti--Franciscofarinos 18:16, 8 nov 2008 (CET)
Quando e se violerò le regole di wikiquote mi potrai bloccare ed io non evaderò dal blocco, Rassegnati è così. Non puoi bloccarmi inventandoti regole che non esistono e sopratutto bloccarmi per cose successe su wikipedia. L'obbligo di dire la verità non esiste, non siamo fidanzati nè sono sottoposto ad interrogatorio e anche se fosse avrei diritto a dire bugie, cosa garantita dalla costituzione. Crea la regola che chi mente ad un amministratore può venire bloccato per un mese, ottieni il consenso della comunità e poi ne riparliamo, ma ricorda le regole non sono retroattive. Fiducia o non fiducia tu non puoi bloccarmi e se lo fai infrangi tu le politiche di blocco degli utenti. Ed io farò in modo che tu venga richiamato dall'alto.--Franciscofarinos 18:22, 8 nov 2008 (CET)
Mi sono un po' stufato. Sblocco tutto, che sia la comunità a decidere cosa fare della tua utenza. Vedremo. --DOPPIA•DI 18:28, 8 nov 2008 (CET)
Ma lasciami in pace per favore, non ti chiedo altro, io avevo intenzione solamente di cambiare il nome utente e poi farlo bloccare, se tu fossi stato un pò più calmo e meno prevenuto si sarebbe evitato tutto questo casino. Io sono venuto con le migliori intenzioni qui su quote, non ho fatto vandalismi. Su wiki la situazione è complessa, sono stato bloccato per colpa di Wingez Zephiro che mi ha fatto imbestialire e poi sono diventato troll perchè volevo farlo bloccare. Non creerò problemi qui su quote. Abbi un pò di fiducia. Anche tu hai sbagliato su quote e su wiki ma sei cambiato. Anche gli altri possono cambiare. Ritira la tua segnalazione di problematico e io ritiro la tua e tutto torna come prima. Cavolo falle sbagliare le persone prima di bloccarle. Crei l'effetto contrario così. Le fai solo imbestialire.--Franciscofarinos 18:33, 8 nov 2008 (CET)
Sei un troll e continui ancora a trolleggiare. Decida la comunità, ovvero le persone che "malauguratamente" (secondo te) mi hanno eletto e con cui dovresti collaborare. --DOPPIA•DI 18:43, 8 nov 2008 (CET)

Per completezza, la discussione in Wikipedia si è svolta (in buona parte) qui. Dunque, partirei dal fatto che la richiesta di cambio nome era corretta. Se si vuole, la domanda di Dread non era pertinente, ma non si vede perché MS le abbia dato tanta importanza da mentire, e certo questo è un comportamento scorretto, come molti dei successivi (una miriade di reazioni esagerate); credo però che sia il caso di interrompere la catena di errori nata da questo errore iniziale, non di continuarla. Le discussioni sulla separatezza di quote e pedia, sull'obbligo di dire la verità ecc. mi sembrano abbastanza discorsi sul sesso degli angeli. Perciò, ribadisco, rinominiamo MS in Tilbury (o altro nome) e blocchiamo entrambe le utenze a infinito (come blocchi tecnici); con questo soddisfiamo la richiesta iniziale e chiudiamo la questione, per piacere. Poi, Franciscofarinos usi pure tale utenza (e non altre, se possibile, grazie); se invece di abbandonare i progetti Wikimedia sarà attivo qui, allora vedremo se ci sarà qualcosa da valutare e agiremo di conseguenza: non ha senso discuterne prima, io credo, per decidere se bloccarlo. --Nemo 19:50, 8 nov 2008 (CET)

Condivido quello che hai detto Nemo. Quando sbaglierò e se sbaglierò su quote avrò la giusta punizione, ma mi oppongo con tutte le forze ai pregiudizi.Io su wiki non ho mai vandalizzato pagine dell'ns0, anzi ho provveduto a contribuire tramite l'utente Kurio ma alla fine mi hanno fatto stufare con i troppi tecnicismi e ho lasciato perdere.--Franciscofarinos 20:01, 8 nov 2008 (CET)

Il cambio di nome è stato completato. Chiudo la segnalazione, per quanto detto in precedenza. E speriamo di non doverne parlare piú. --Nemo 23:18, 9 nov 2008 (CET)

Doppia Di[modifica]

L'amministratore qui presente abusa delle sue funzioni, mi ha bloccato ingiustamente e afferma che non è lecito avere due account su quote, io ho dichiarato di avere due account, questa regola l'ha inventata lui. Cosiccome la regola che lui blocca qualcuno su quote perchè è stato bloccato su wiki. Propongo di revocare il mandato a questo utente che si crede padrone di wikiquote--Franciscofarinos 18:04, 8 nov 2008 (CET)

Non invento nulla. È scritto per esempio in Aiuto:Nome utente. DOPPIA•DI 18:10, 8 nov 2008 (CET)
Non è scritto che è vietato ma che è sconsigliato se non si ha una ragione e usarlo lecitamente non comporta nessun blocco. Dove si trova la pagina per proporre la revoca di un amministratore?--Franciscofarinos 18:14, 8 nov 2008 (CET)
Ho saputo che sui wiki ne hai combinato delle belle 2 anni fa, chiedete ad Al Pereira--Franciscofarinos 18:17, 8 nov 2008 (CET)

Annullo la segnalazione di utente problematico, spero che Doppia Di farà lo stesso--Franciscofarinos 18:45, 8 nov 2008 (CET) Evidentemente il buon senso non dimora in lui--Franciscofarinos 18:48, 8 nov 2008 (CET)

Occhio agli attacchi personali... E' mancanza di buon senso chiedere un parere alla comunità, per agire poi secondo consenso? --DOPPIA•DI 18:51, 8 nov 2008 (CET)
Anche dire troll ad un utente è attacco personale. Mancanza di capacità di capire quando si è sbagliato o quando si è esagerato a mio avviso è mancanza di buon senso--Franciscofarinos 18:54, 8 nov 2008 (CET)
Ma la cosa che non concepisco è come ti è venuto in mente di bloccare per un mese un utente perchè non ti ha rivelato la sua identità su wikipedia. Più un altro mese per attacchi personali (a tuo modo di vedere) su wikipedia e non su wikiquote. Inoltre mi hai disattivato pure le email, in questo modo non potevo nemmeno chiedere spiegazioni. Questo a mio avviso è mancanza di buon senso, uno dei principi di tutte le wiki...--Franciscofarinos 18:57, 8 nov 2008 (CET)
Bah, se tu stesso dici di esser diventato un troll... è scritto più in alto. E comunque, la mia email è disattivata da un pezzo, quindi non hai perso nulla, non preoccuparti tanto. Ascolta bene: non sono l'unico a pensare che il tuo comportamento iniziale sia stato scorretto. Lo dice Nemo qui sopra, lo dicono DoppioM e Jalo. Presta attenzione su due loro frasi: "se cerchi dove sta scritto che devi dire la verità... beh, si chiama educazione" e "i progetti collaborativi si basano sulla fiducia". Ecco come mi è venuto in mente. Ti basta? Sì? No? Forse? Hai ripetuto le stesse cose fino alla noia, affermato e poi ritrattato altro, "una miriade di reazioni esagerate". Ora, fai un grande favore a te stesso e non stare a lamentarti più, ma attendi questo benedetto cambio di nome. E basta, ripeto, B A S T A con attacchi personali (sei stato bloccato su Pedia per questo; "Se sei un uomo dovresti annullare il blocco" dicevi), insulti (mi hai dato del frustato, del fascista, del montato...) e minacce (tipo "io farò in modo che tu venga richiamato dall'alto"). Sai, l'ultima cosa mi fa anche sorridere; credi di spaventarmi, di intimidirmi? Se un giorno perdessi la carica di admin, non me ne importebbe più di tanto, non ne farei cioè un dramma, poiché conta solo contribuire a Wikiquote. Non per niente sono il primo contributore, io che controllo migliaia e migliaia di citazioni alla ricerca delle fonti giuste (un lavoro immane; pensa, in questo momento ho 12 libri qui con me, su cui trovare fonti, presi in prestito dalla biblioteca). Chi se ne frega della carica! Te la puoi pure prendere e portar via se ti garba. Potrei anche essere bloccato, bannato, continuerei a fare sempre ciò che faccio da tanto tempo. A te, al contrario, non importa nulla né di Wikipedia né di Wikiquote. Su Pedia t'hanno allontanato e ti sei "agitato". Per quanto mi riguarda, sei solo perdita di tempo preziosissimo: mentre cerco di risponderti (cavolo, almeno me ne dessi il tempo! stra-stra-conflitti) mi distrai dalla mia attività. Detto tutto. DOPPIA•DI 21:42, 8 nov 2008 (CET)

Il cambio di nome è stato completato. Chiudo la segnalazione, per quanto detto in precedenza. E speriamo di non doverne parlare piú. --Nemo 23:18, 9 nov 2008 (CET)